“Legge di stabilità 2016”: blocco aumenti Tributi e Addizionali si applica anche all’Imposta di soggiorno

“Legge di stabilità 2016”: blocco aumenti Tributi e Addizionali si applica anche all’Imposta di soggiorno

Nella Delibera n. 35 del 9 febbraio 2016 della Corte dei conti Abruzzo, la richiesta di parere riguarda la corretta interpretazione dell’art. 1, comma 26, della Legge n. 208/15 in materia di blocco, limitatamente al 2016, del potere degli Enti territoriali di deliberare aumenti dei Tributi e delle Addizionali. Nello specifico, il Comune in questione chiede di sapere se la sospensione di efficacia, per l’anno 2016, delle Deliberazioni dei Comuni nella parte in cui prevedono aumenti di Tributi rispetto ai livelli di aliquote applicabili per l’anno 2015, si applica anche all’istituzione dell’Imposta di soggiorno ex art. 4 del Dlgs.

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Revisori: le novità in materia di rimborsi spese introdotte dal “Decreto Irpef” non si applica retroattivamente

Nella Delibera n. 107 del 19 novembre 2014 della Corte dei conti Basilicata, il Sindaco di un Comune, dopo aver

Tarsu: stabilimenti balneari nel periodo invernale

Nella Sentenza n. 476 del 9 febbraio 2015 della Ctr di Palermo, la controversia riguarda il pagamento della Tarsu. Nello

“Fabbisogni standard”: dal 2015 saranno usati per la ripartizione del “Fondo di solidarietà”

Giá dal 2015 sarà possibile utilizzare i  “fabbisogni standard” per la ripartizione di almeno una parte del “Fondo di solidarietà