Linee di indirizzo in tema di gestione di cassa delle entrate vincolate e destinate, alla luce della disciplina dettata dal Tuel e del Dlgs. n. 118/11

Linee di indirizzo in tema di gestione di cassa delle entrate vincolate e destinate, alla luce della disciplina dettata dal Tuel e del Dlgs. n. 118/11

La Corte dei conti, Sezione Autonomie, con la Delibera n. 31 del 19 novembre 2015, in materia di entrate vincolate e destinate, con particolare riferimento alla gestione di cassa e ai riflessi sul risultato di amministrazione, ha adottato apposite “Linee di indirizzo” alla luce della disciplina dettata dal Dlgs. n. 267/00 e dal Dlgs. n. 118/11, tenuto conto che tali profili incidono sulla corretta rappresentazione della situazione finanziaria dell’Ente e della salvaguardia degli equilibri di bilancio.

Viene premesso che la necessità di una corretta evidenziazione contabile delle entrate con specifico vincolo è stata tenuta in considerazione del principio

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Responsabilità: condanna del Direttore generale che ha disposto il licenziamento di un dipendente comunale, dichiarato poi illegittimo

Corte dei conti – Sezione prima giurisdizionale centrale d’Appello – Sentenza n. 375 dell’8 giugno 2015   Oggetto Condanna del

Ici: differenza tra i criteri di determinazione del valore dei terreni edificabili ai fini Ici e Imposta di registro

Nella Sentenza n. 2246 del 30 gennaio 2018 della Corte di Cassazione, la Suprema Corte ha chiarito quali sono i

Cauzione definitiva: l’impegno al rilascio deve provenire da un fidejussore

Nella Sentenza n. 1936 del 3 settembre 2015 del Tar Lombardia, Milano, i Giudici affermano che una dichiarazione avente ad