Modifiche ad un bando di gara: devono avere la stessa pubblicità prevista per il bando stesso

Modifiche ad un bando di gara: devono avere la stessa pubblicità prevista per il bando stesso

Nel parere n. 61 del 14 ottobre 2014 dell’Anac si affronta il caso di una Srl ha sollevato perplessità sulla conduzione di una gara, evidenziando che, all’esito della seduta pubblica, la Commissione aggiudicava provvisoriamente l’appalto ad una impresa con un ribasso senza aver provveduto all’esclusione automatica delle offerte anomale come previsto dal bando di gara.

Nello specifico la questione controversa attiene alla legittimità della modifica sostanziale del bando, intervenuta a seguito della pubblicazione on line di un avviso con il quale si rendevano edotti i concorrenti di un adeguamento dello stesso bando all’art. 82, comma 3-bis, del Dlgs. n.

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Progressioni economiche orizzontali: condizioni e decorrenza

Nella Delibera n. 11 del 3 aprile 2017 della Corte dei conti Friuli Venezia Giulia, un Comune ha chiesto un

Dup: prorogato al 31 dicembre il termine di presentazione

La Conferenza Stato-Città, nella riunione svoltasi in data 20 ottobre 2015, ha prorogato al 31 dicembre 2015 il termine per

Trasferimenti erariali: ripartite tra i Comuni interessati le Addizionali comunali sui diritti d’imbarco dei passeggeri aerei

Con il Comunicato 14 aprile 2017, pubblicato sul proprio sito istituzionale, il Ministero dell’Interno – Dipartimento degli Affari Interni e