Mutui Enti Locali: in G.U. i tassi da applicare su quelli a tasso variabile per il I semestre 2016

Mutui Enti Locali: in G.U. i tassi da applicare su quelli a tasso variabile per il I semestre 2016

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 29 del 5 febbraio 2016 il Decreto 27 gennaio 2016, con il quale il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha stabilito i tassi da applicare, tenuto conto delle misure dei tassi Euribor Act a 3 mesi rilevate nel mese di novembre 2015, per il periodo 1° gennaio–30 giugno 2016, ai mutui a tasso variabile contratti dagli Enti Locali.

I relativi tassi sono stati stabiliti nelle seguenti misure:

  • 0,45%, per i mutui di cui ai Dl. n. 318/86 e n. 359/87 ed alla Legge n. 67/88;
  • 0,75%, per i mutui di cui al Dl. n.
Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Massa passiva: possono essere inclusi debiti fuori bilancio afferenti a gestioni vincolate legate al “Servizio di raccolta e smaltimento rifiuti”

Nella Delibera n. 3 dell’8 febbraio 2017 della Corte dei conti Autonomie, viene chiesto se le entrate e le spese

“Manovra correttiva”: il commento articolo per articolo delle novità introdotte per Enti Locali e Società pubbliche

E’ stata pubblicata sulla G.U. n. 144 del 23 giugno 2017 (S.O. n. 31), la Legge 21 giugno 2017, n.

“Lavoro agile”: ambito di tutela riconosciuta al dipendente

L’Inail, con la Circolare n. 48/17, ha fornito chiarimenti sul cd. “lavoro agile” (smart working), con particolare riferimento agli obblighi