Negoziazione assistita: non può costituire titolo per riconoscere la legittimità di un debito fuori bilancio

Negoziazione assistita: non può costituire titolo per riconoscere la legittimità di un debito fuori bilancio

La Delibera n. 396 del 10 novembre 2015 della Corte dei conti Lombardia ha ad oggetto la materia della negoziazione assistita. In particolare, viene chiesto di stabilire se l’accordo che compone la controversia a seguito dell’esperimento della negoziazione assistita costituisca titolo per riconoscere la legittimità di un debito fuori bilancio ai sensi dell’art. 194 del Dlgs. n. 267/00.

La Sezione statuisce che l’accordo concluso a seguito di negoziazione assistita, al pari di ogni altro accordo transattivo, non essendo riconducibile alle ipotesi tassative di cui all’art. 194 del Dlgs. n. 267/00, non può costituire il titolo per il riconoscimento di un debito fuori bilancio, con la conseguenza che gli oneri scaturenti dallo stesso, nella misura in cui siano prevedibili e determinabili dal debitore, devono essere contabilizzati secondo le ordinarie procedure di spesa.

Corte dei conti Lombardia – Delibera n. 396 del 10 novembre 2015


Related Articles

Sistemi di intelligenza artificiale: necessaria una revisione del regime di responsabilità civile dell’Ue

Occorre rivedere il regime di responsabilità civile dell’UE per i sistemi di intelligenza artificiale (AI) così da poter, in prospettiva,

Lavoro flessibile: limite del 50% della spesa del 2009

Nella Delibera n. 47 del 30 aprile 2015 della Corte dei conti Liguria, un Sindaco ha chiesto la corretta interpretazione

Destinazione di un’area: è sufficiente verificare il Piano regolatore

Nell’Ordinanza 20817 del 6 settembre 2017 della Corte di Cassazione, l’Agenzia delle Entrate aveva notificato ad una Società un avviso