Nomine di competenza dei Comuni: la decisione del Tar Lombardia

Nomine di competenza dei Comuni: la decisione del Tar Lombardia

La Sentenza del Tar Lombardia n. 1058 del 15 ottobre 2014 riguarda la nomina con Decreto di un Sindaco dei componenti del Consiglio di Amministrazione di una Fondazione, già Ipab. I Giudici lombardi statuiscono che le nomine di competenza dei Comuni possono essere effettuate legittimamente anche in assenza di indirizzi ex art. 42 comma  2-m del Dlgs. n. 267/00, in quanto l’ordinamento generale contiene dei criteri-guida che si impongono anche se non sono recepiti dai singoli Enti. Tra questi, i due principali sono certamente, in positivo, la preparazione professionale e, in negativo, l’assenza di conflitti di interesse. La contestazione delle nomine dunque deve avere come fondamento la dimostrazione di un deficit curriculare o di una situazione di incompatibilità, elementi che nel caso di specie non sono stati forniti.


Tags assigned to this article:
fondazioninominesindaci

Related Articles

Modelli dichiarativi: apportate alcune modifiche ai Modelli “770/2016 Semplificato e Ordinario”

Con Provvedimento 4 maggio 2016, l’Agenzia delle Entrate ha apportato alcune modifiche ai Modelli “770/2016 Semplificato e Ordinario” e alle

Assimilazione rifiuti

Nella Sentenza n. 9214 del 13 aprile 2018 della Corte di Cassazione, una Società aveva proposto ricorso per l’annullamento di

Istat: rettificato l’Elenco delle P.A. inserite nel conto economico consolidato

Con un Comunicato pubblicato sulla G.U. n. 251 del 28 ottobre 2014, l’Istat ha apportato alcune correzioni all’Elenco annuale Istat