Notifica del ricorso per Cassazione: si perfeziona con la consegna del relativo plico al destinatario e l’avviso di ricevimento

Notifica del ricorso per Cassazione: si perfeziona con la consegna del relativo plico al destinatario e l’avviso di ricevimento

Nella Sentenza n. 21379 del 21 ottobre 2015 della Corte di Cassazione, i Giudici statuiscono che la notifica a mezzo del Servizio postale non si esaurisce con la spedizione dell’atto, ma si perfeziona con la consegna del relativo plico al destinatario e l’avviso di ricevimento prescritto dall’art. 149 del Cpc. è il solo documento idoneo a provare sia l’intervenuta consegna, sia la data di essa, sia l’identità della persona a mani della quale è stata eseguita. Pertanto, ove tale mezzo sia stato adottato per la notifica del ricorso per Cassazione, la mancata produzione dell’avviso di ricevimento comporta l’inesistenza della notificazione (della quale quindi non può essere disposta la rinnovazione ai sensi dell’art. 291 del Cpc.) e la dichiarazione di inammissibilità del ricorso medesimo.

Sentenza n. 21379 del 21 ottobre 2015 della Corte di Cassazione


Related Articles

Sentenza di patteggiamento: rileva ai fini dell’accertamento dei motivi di esclusione ex art. 80

Nella Sentenza 1063 del 17 maggio 2018 del Tar Calabria, una Società impugna il Decreto dirigenziale con cui una Stazione

Imu: dev’essere pagata anche dai Consorzi di bonifica

La Corte di Cassazione, nella Sentenza n. 22647 del 24 ottobre 2014, ha statuito che i Consorzi di bonifica sono

“Leasing finanziario”: come contabilizzare l’estinzione anticipatamediante applicazione dell’avanzo di amministrazione?

Nella Delibera n. 173 del 13 marzo 2015 della Corte dei conti Veneto, un Sindaco con la richiesta di parere