Notifica dell’appello: è nulla se non perfezionata a causa di cambio di domicilio non comunicato

Notifica dell’appello: è nulla se non perfezionata a causa di cambio di domicilio non comunicato

Nella Sentenza n. 22747 del 6 novembre 2015 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità statuiscono che è nulla e non inesistente la notifica dell’appello non andata buon fine in conseguenza del trasferimento dello studio del procuratore domiciliatario, qualora, pur risultando la nuova sede dai timbri apposti sugli scritti difensivi conclusivi e dall’avviso di notificazione della Sentenza impugnata, sia mancata un’idonea ed inequivoca comunicazione dell’avvenuto trasferimento, non rendendo tali annotazioni inoperante l’iniziale elezione di domicilio. Tale vizio, se non rilevato dal Giudice d’appello – che deve ordinare la rinnovazione della notifica a norma dell’art. 291 del Cpc. – e non sanato dalla costituzione dell’appellato, a sua volta comporta la nullità dell’intero processo e della sentenza che lo ha definito.

Corte di Cassazione – Sentenza n. 22747 del 6 novembre 2015


Related Articles

Imposta di soggiorno: responsabilità degli albergatori

Nella Deliberazione n. 112 del 31 luglio 2018 della Corte dei conti Emilia Romagna, un Sindaco, con riferimento alla disciplina

Credito per risarcimento danno erariale: modalità di contabilizzazione

Nella Delibera n. 251 del 20 novembre 2017 della Corte dei conti Campania, un Sindaco ha posto un quesito sulla

Farmacia: approvazione della Pianta organica

Nella Sentenza n. 3436 del 1° giugno 2020 del Consiglio di Stato, i Giudici chiariscono che la scelta del Legislatore