Offerta migliorativa in caso di parità: necessaria la previa pubblicazione di uno specifico avviso

Offerta migliorativa in caso di parità: necessaria la previa pubblicazione di uno specifico avviso

Nella Sentenza n. 8537 del 30 dicembre 2020 del Consiglio di Stato, i Giudici rilevano che la regola dell’offerta migliorativa – da esperire in caso vi siano 2 o più offerte identiche – disciplinata dall’art. 77, del Rd. n. 827/1924, sempre vigente anche dopo l’entrata in vigore del Dlgs. n. 50/2016, deve essere applicata nel rispetto della regola che primariamente governa le procedure aperte in quanto precipitato applicativo del Principio di par condicio: l’obbligo di previo invio di una comunicazione, o anche la semplice pubblicazione di un avviso sulla Piattaforma telematica (quando il bando contempli tale possibilità) che renda manifesta le modalità e i tempi della gara suppletiva riservata agli ex aequo. A maggior ragione, nei casi come quello in esame, in cui il bando detta disposizioni apparentemente escludenti la possibilità dell’offerta migliorativa.


Related Articles

Province: permane il divieto di assunzione di nuovo personale a prescindere dal ricollocamento dei dipendenti in soprannumero

Nella Delibera n. 22 del 26 luglio 2017 della Corte dei conti Autonomie, la Sezione ha chiesto un parere sulle

Protocollo d’intesa tra Comune e Società privata: la giurisdizione è del Giudice amministrativo

Nella Sentenza n. 26339 dell’11 novembre 2017 della Corte di Cassazione, un Comune citava in giudizio una Società chiedendo che

Annullamento gara: non può chiederlo chi si è astenuto dal partecipare

Nella Sentenza n. 593 del 2 settembre 2016, Sezione Prima, Tar Umbria, viene impugnato l’avviso di gara per la concessione

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.