Opere pubbliche: al via l’Anagrafe unica delle stazioni appaltanti, reso disponibile il “Manuale utente”

Con il Comunicato 10 gennaio 2014, pubblicato sul proprio sito istituzionale, l’Autorità per la Vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture (Avcp) ha confermato l’avvio del nuovo Servizio “Ausa” (“Anagrafe unica delle stazioni appaltanti”).

Il servizio, ad accesso riservato, consente – si legge nella Nota – l’iscrizione all’Anagrafe unica delle stazioni appaltanti (Ausa) e l’aggiornamento, almeno annuale, dei rispettivi dati identificativi, in attuazione di quanto disposto dall’art. 33-ter del Decreto-legge 18 ottobre 2012 n. 179, convertito con modificazioni dalla Legge n. 221 del 17 dicembre 2012”.

Unitamente alla Nota, l’Autorità ha anche reso disponibile il “Manuale utente”, che illustra il funzionamento del Sistema. Il testo contiene – tra l’altro – una serie di indicazioni volte a guidare gli utenti nella fase di registrazione, autenticazione, creazione dei profili e attivazione dei processi di validazione dei profili.


Tags assigned to this article:
AusaOpere pubbliche

Related Articles

Piano finanziario: mancata previsione della clausola di esecuzione non incide sulla validità della procedura

Nella Sentenza n. 520 dell’11 dicembre 2017 del Tar Molise, i Giudici si esprimono sulla mancata previsione della clausola di

Procedure di aggiudicazione di un appalto pubblico: devono esaurirsi in una sola seduta ininterrotta

Nella Sentenza n. 4993 del 25 novembre 2016 del Consiglio di Stato, i Giudici statuiscono che nelle procedure di aggiudicazione

Errore materiale dell’offerta economica: può essere rettificato d’ufficio dall’Amministrazione qualora riconoscibile ex ante

Nella Sentenza n. 35 del 16 gennaio 2020 del Tar Toscana, una Società ha partecipato alla gara indetta da altra

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.