Ordinamento tributario: l’Agenzia delle Entrate fornisce le nuove linee-guida per il contrasto all’evasione e per i servizi ai contribuenti

Ordinamento tributario: l’Agenzia delle Entrate fornisce le nuove linee-guida per il contrasto all’evasione e per i servizi ai contribuenti

L’Agenzia delle Entrate, con la Circolare n. 4/E del 7 maggio 2021, ha fornito gli indirizzi operativi e le linee-guida sulla prevenzione e contrasto all’evasione fiscale, nonché sulle attività relative al contenzioso tributario, alla consulenza e ai servizi ai contribuenti.

Con l’approvazione del Dl. n. 41/2021 (c.d. “Decreto Sostegni”, vedi Entilocalinews n. 13 del 29 marzo 2021) si è consolidato il quadro normativo afferente alla piena ripresa delle attività di prevenzione e contrasto all’evasione, interessate nel 2020 da diversi Provvedimenti normativi emessi nell’ambito del sostegno delle attività economiche. Pertanto, sotto il profilo della prevenzione, al fine di agevolare i contribuenti nel corretto adempimento dei propri obblighi fiscali, riprenderà l’invio delle lettere di compliance dirette a consentire al contribuente di regolarizzare la propria posizione, evitando l’applicazione di sanzioni in misura piena a seguito di successive attività di controllo e accertamento.

Nell’ambito dell’attività di contrasto all’evasione, è stato pubblicato il Provvedimento Prot. n. 88314 del 6 aprile 2021, che ha dettato le linee-guida per gli Uffici per la ripresa della notifica degli atti del controllo (accertamenti, atti di contestazione o di irrogazione delle sanzioni e atti di recupero dei crediti di imposta).

Tra le premesse della Circolare, viene precisato che la strategia del controllo dovrà essere improntata ad una significativa individuazione delle forme più insidiose di frodi ed evasioni rilevanti, abbandonando rilievi di carattere meramente formale, effettuando la selezione delle posizioni da assoggettare a controllo coniugando il Principio di equità con quello di proficuità dell’azione amministrativa.

Il Documento, di oltre 50 pagine ed a cui si rinvia per una lettura approfondita, si articola sinteticamente in 3 Sezioni, dedicate alla prevenzione e al contrasto dell’evasione, alla consulenza e ai servizi, nelle quali vengono forniti mirati indirizzi operativi per lo svolgimento delle azioni operative, distinte tra:

– attività di prevenzione e promozione dell’adempimento spontaneo;

– attività di controllo fiscale;

– attività che, per loro natura, hanno profili di trasversalità tra i contribuenti, quali ad esempio l’emanazione di Circolari, Risoluzioni e Risposte ad Interpelli/Consulenze giuridiche;

– attività relative ai servizi ai contribuenti, quali i servizi di assistenza e informazione all’utenza, la trattazione delle Istanze in autotutela sui contributi a fondo perduto, l’erogazione dei rimborsi fiscali, la registrazione di atti e successioni, la ripresa degli invii delle comunicazioni a seguito di controlli automatizzati o formali e di notifica degli avvisi di liquidazione e degli atti di accertamento.


Related Articles

Il trattamento dei dati particolari nell’applicazione del “Codice Rosso”

Sulla G.U. del 25 luglio 2019 è stata pubblicata la Legge 19 luglio 2019, n. 69, recante “Modifiche al Codice

Nuove “Linee-guida Agid” sui documenti digitali: impatti sull’Ente

Il 7 giugno 2021 entreranno in vigore le nuove “Linee-guida Agid” sulla formazione, gestione e conservazione dei documenti amministrativi informatici.

Appalti pubblici: nuove “Linee guida” per l’affidamento di servizi relativi ad architettura e ingegneria

L’Anac ha pubblicato il 9 marzo 2015 sul proprio sito la Determinazione n. 4 del 25 febbraio 2015, che aggiorna

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.