Parcheggi: non sempre il Comune è in difetto se vicino alle strisce blu non ci sono aree di sosta gratuite  

Parcheggi: non sempre il Comune è in difetto se vicino alle strisce blu non ci sono aree di sosta gratuite   

La Corte di Cassazione con l’Ordinanza n. 24939 del 24 novembre 2014 ha precisato che non sempre il Comune è in difetto se vicino alle zone blu non ha attivato aree di sosta senza limitazioni. In particolare la Suprema Corte ha osservato che gli artt. 7 e 8 del “Codice della strada” prevedono 3 eccezioni importanti alla generale regola dei parcheggi liberi vicino a quelli a pagamento, contrassegnati da strisce blu. Infatti, oltre alle zone pedonali, alle zone a traffico limitato e ai centri storici di particolare pregio, è possibile per i Comuni derogare al criterio generale sopra citato anche in altre zone di cosiddetta rilevanza urbanistica, nelle quali sussistano esigenze e condizioni particolari di traffico, purché l’Amministrazione motivi adeguatamente la sua Determinazione.


Tags assigned to this article:
parcheggistrisce blu

Related Articles

Contributi dovuti all’Aran dagli Enti Locali: a breve l’invio dei bollettini agli Enti soggetti al pagamento diretto

Il Ministero dell’Interno – Direzione centrale della Finanza locale, ha reso noto, con il Comunicato 24 dicembre 2015 che, in

Tarsu: esercizi alberghieri distinti dalle civili abitazioni e obbligo di motivazione della Delibera comunale di determinazione della tariffa

Nella Sentenza n. 11962 del 10 giugno 2016, la Corte di Cassazione statuisce che, in materia di Tarsu, è legittima

Mancato pagamento Ici: per la Cassazione decade per incompatibilità il Consigliere comunale che è debitore verso l’Ente

Nella Sentenza n. 10947 del 27 maggio 2015 della Corte di Cassazione, un Consigliere comunale è stato dichiarato decaduto dalla