“Pareggio di bilancio”: rese note le sanzioni per le violazioni relative all’anno 2016, individuate a seguito di accertamento successivo

“Pareggio di bilancio”: rese note le sanzioni per le violazioni relative all’anno 2016, individuate a seguito di accertamento successivo

Il Ministero dell’Interno – Direzione centrale della Finanza locale, con il Comunicato 17 aprile 2020 ha reso noto il testo del Dm. Interno 15 aprile 2020 che individua ulteriori Comuni non “virtuosi” ai fini del rispetto del “Pareggio di bilancio” relativo all’anno 2016.

I 5 Enti in questione sono assoggettati alla sanzione per l’importo indicato a fianco di ciascuno nell’Allegato “A” del citato Dm. L’ammontare della sanzione è pari alla differenza tra saldo tra entrate e spese finali valide ai fini del saldo di finanza pubblica e saldo-obiettivo “Pareggio rideterminato finale 2016”.

L’applicazione della sanzione comporta la riduzione – secondo quanto indicato nel citato Allegato “A” – delle risorse spettanti a titolo di “Fondo di solidarietà comunale” per l’anno 2020 divulgate sulle pagine del sito internet della Direzione centrale.

Nel caso in cui le risorse dell’anno 2020 siano insufficienti per operare la riduzione, le somme non recuperate dovranno essere versate dai Comuni entro il 31 dicembre 2020, tramite la locale Sezione di Tesoreria provinciale dello Stato, all’entrata del bilancio dello Stato, Capo X, capitolo 3509, art. 2.

Nell’ipotesi di mancato versamento al bilancio dello Stato delle predette somme residue nell’anno successivo, il recupero sarà operato secondo le procedure previste dall’art. 1, commi 128 e 129, della Legge n. 228/2012.


Related Articles

Dichiarazione “730/2022”: approvato il Modello e le relative Istruzioni ministeriali

Con il Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate 14 gennaio 2022, sono stati approvati i Modelli “730”, “730-1”, “730-2” per

Sospensione 2020 quota capitale mutui e ridestinazione risorse: di chi la competenza a decidere?

Il testo del quesito: “La sospensione del pagamento della rata dei mutui prevista dall’art. 111 del Dl. n. 18/2020, consente

La rilevanza della capacità contributiva nella determinazione del “Fondo sperimentale di riequilibrio”

Nella Sentenza n. 1291 del 12 marzo 2015 del Consiglio di Stato, un Comune ha impugnato 2 Decreti con i

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.