Pari opportunità e Comitati unici di garanzia: emanata la direttiva della funzione pubblica per la promozione e il rafforzamento

Pari opportunità e Comitati unici di garanzia: emanata la direttiva della funzione pubblica per la promozione e il rafforzamento

Pubblicata sul sito istituzionale del Dipartimento della Funzione pubblica la Direttiva n. 2 del 26 giugno 2019, recante “Misure per promuovere le pari opportunità e rafforzare il ruolo dei Comitati unici di garanzia nelle Amministrazioni pubbliche”.

Alla presente Direttiva sono allegate le “linee di indirizzo”, che costituiscono parte integrante del Provvedimento, finalizzate a sensibilizzare e indirizzare l’azione delle Amministrazioni pubbliche nella promozione della parità e delle pari opportunità, così come disciplinato dal Dlgs. n. 198/2006 (“Codice delle pari opportunità tra uomo e donna, valorizzazione del benessere di chi lavora e contrasto a qualsiasi forma di discriminazione”). Inoltre, questo Provvedimento sostituisce la Direttiva 23 maggio 2007, contenente “Misure per attuare parità e pari opportunità tra uomini e donne nelle Amministrazioni pubbliche”, e modifica gli indirizzi forniti con la Direttiva 4 marzo 2011 circa le modalità di funzionamento dei “Comitati unici di garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni”.


Related Articles

Parcheggi: non sempre il Comune è in difetto se vicino alle strisce blu non ci sono aree di sosta gratuite  

La Corte di Cassazione con l’Ordinanza n. 24939 del 24 novembre 2014 ha precisato che non sempre il Comune è

Tributi locali: chiarimenti del Mef in merito alla trasmissione delle Deliberazioni di nomina del Funzionario Responsabile

È stata pubblicata sul portale del Dipartimento delle Finanze, www.finanze.gov.it, la Nota Mef 24 marzo 2014, n. 7812/14, titolata “Trasmissione

Ici: l’Architetto può difendere il contribuente in determinate controversie

Nella Sentenza n. 7179/64/2014 della Ctr Lombardia, i Giudici osservano che l’art. 12, del Dlgs. n. 546/92, statuisce che l’Architetto

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.