Pensioni dipendenti pubblici: quelle erogate al personale degli Enti Locali pesano per il 37,5%

Pensioni dipendenti pubblici: quelle erogate al personale degli Enti Locali pesano per il 37,5%

Sul totale delle pensioni erogate ai dipendenti pubblici, quelle del personale degli Enti Locali pesano per il 37,5%. E’ uno dei dati emersi dall’aggiornamento degli Osservatori sulle pensioni erogate dalla “Gestione Dipendenti pubblici” e dalla “Gestione ex Enpals”, diffusi dall’Inps il 30 maggio 2016.

I dati, disponibili nella Sezione “Dati e analisi” del Portale istituzionale dell’Istituto, fanno riferimento alle pensioni vigenti al 1° gennaio 2016 e liquidate nell’anno 2015.

Nello specifico, in merito alle pensioni della “Gestione Dipendenti pubblici”, si apprende che quelle in vigore al 1° gennaio di quest’anno sono 2.841.815, per un importo complessivo annuo di 66.309 milioni di Euro e un importo medio mensile pari a 1.795 Euro.

Rispetto all’anno precedente, si registra un incremento dello 0,8% nel numero delle pensioni (23.515 in più) e degli importi annui in pagamento ad inizio anno, cresciuti del 2,1% rispetto ai 64.955 milioni del 2015.

Dall’analisi delle ripartizioni per singola Cassa emerge che il 59,4% dei trattamenti pensionistici (1.687.453) è erogato dalla “Cassa trattamenti pensionistici dipendenti statali”, seguita dalla “Cassa pensioni dipendenti Enti Locali” con il 37,5% (1.065.456), mentre le altre Casse si dividono complessivamente circa il 3% del totale.

Nel corso del 2015 sono state liquidate complessivamente 121.165 pensioni, con un incremento del 20% rispetto all’anno precedente, per un importo complessivo di 3.108 milioni di Euro e importi medi mensili pari a 1.973 Euro (in aumento del 5,3% rispetto al 2014, quando l’importo medio mensile era pari a 1.872 Euro).


Related Articles

Diritti di rogito: per i Segretari comunali privi di qualifica dirigenziale il riferimento è sempre al Ccnl.

  Con la Delibera n. 235 del 20 luglio 2015, la Corte dei conti Lombardia risponde al quesito di un

“Fabbisogni standard”: pubblicato l’Elenco degli Enti inadempienti

Il Ministero dell’Interno – Direzione centrale della Finanza locale, con il Comunicato 18 dicembre 2017, a seguito della scadenza del

Imposta di bollo: non soggetti i duplicati informatici conformi al “Cad”

Con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 45 del 12 febbraio 2019, l’Agenzia delle Entrate ha confermato che il duplicato