Per il Cndcec non serve il parere dei Revisori per il Dup

Per il Cndcec non serve il parere dei Revisori per il Dup

Con una Nota, il Consiglio nazionale dei Dottori commercialisti ed Esperti contabili, Commissione revisione Enti pubblici Cndcec, ha osservato che, in base a quanto puntualizzato dalla Nota n. 9/15 della Arconet, il termine del 31 ottobre 2015 si riferisce alla presentazione al Consiglio, per le conseguenti Deliberazioni, del Dup 2016-2018 approvato dalla Giunta. L’art. 239 del Tuel prevede che l’Organo di revisione economico finanziaria deve esprimersi solo su proposte di Deliberazioni da sottoporre ad approvazione consiliare; quindi, in caso di presentazione del Dup al Consiglio, secondo il Cndcec, non è obbligatorio acquisire il parere dell’Organo di revisione. Inoltre, il Cndcec

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Sistri: il Ministro dell’Ambiente annuncia la gara per la concessione del Sistema e l’avvio entro fine anno

  Consip ha indetto per conto del Ministero dell’Ambiente una gara per la concessione del Sistri ed entro la fine

Agevolazioni per l’acquisto di elettrodomestici e mobili da parte di soggetti disabili: chiarimenti in merito alle certificazioni necessarie

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 422 del 24 ottobre 2019, ha fornito nuovi chiarimenti in

Turn over: l’utilizzo dei residui del triennio precedente è possibile anche per gli Enti non soggetti al Patto

Nella Delibera n. 15 del 13 gennaio 2016 della Corte dei conti Veneto, viene chiesto se un Ente non soggetto