Personale P.A.: approvato in esame preliminare lo Schema di Decreto sulla valutazione delle performance

Personale P.A.: approvato in esame preliminare lo Schema di Decreto sulla valutazione delle performance

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione, Marianna Madìa, ha approvato, nella seduta del 25 settembre 2015, in esame preliminare al fine di acquisire i pareri prescritti, uno Schema di Decreto del Presidente della Repubblica recante il Regolamento di disciplina delle funzioni del Dipartimento della Funzione pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri in materia di misurazione e valutazione della performance delle Pubbliche Amministrazioni.

Nello specifico, il Regolamento anticipa alcune necessarie misure che saranno più organicamente oggetto dell’esercizio della delega in attuazione della legge di riforma delle Amministrazioni pubbliche, appena approvata dal Parlamento.

Il Regolamento, previsto dal Dl. n. 90/14, convertito dalla Legge n. 114/14, al fine di completare il trasferimento delle funzioni in materia di valutazione già attribuite all’Anac, disciplina in particolare per le Amministrazioni la possibilità di semplificare il ciclo della performance e per il cittadino la garanzia di una valutazione più indipendente e affida al Dipartimento della Funzione pubblica un ruolo di coordinamento, chiarendo il quadro delle competenze sulla misurazione e valutazione della performance.

È inoltre promossa la realizzazione di una rete nazionale per la valutazione delle Amministrazioni pubbliche che dia evidenza alle migliori esperienze in essere.

 

Fonte: Presidenza Consiglio dei Ministri


Related Articles

Personale e bilancio: le modalità per predisporre e inviare il Conto annuale per il 2014

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato, con la Circolare n. 17 del 24

Responsabilità amministrativa: condanna Dirigenti di una Agenzia regionale per aver esternalizzato compiti istituzionali dell’Ente

Corte dei conti- Sezione Terza Giurisdizionale Centrale d’Appello – Sentenza n. 152 del 22 settembre 2020 Oggetto:  Condanna Dirigenti di

Concorsi: illegittima l’esclusione del candidato assente alla prova in caso di convocazione con modalità diversa da quella prevista nel bando

Nella Sentenza n. 8231 del 22 giugno 2020 del Tar Lazio,i Giudici affermano che è illegittima l’esclusione dal concorso in