Più tempo per l’invio dei dati relativi alle spese sanitarie 2020 tramite il Sistema “Tessera sanitaria”: termine prorogato fino all’8 febbraio 2021

Più tempo per l’invio dei dati relativi alle spese sanitarie 2020 tramite il Sistema “Tessera sanitaria”: termine prorogato fino all’8 febbraio 2021

Con Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate, Prot. n. 20765/2021 del 22 gennaio 2021, è stato prorogato il termine ultimo per l’invio, tramite il Sistema “Tessera sanitaria” (“STS”), dei dati relativi alle spese sanitarie sostenute nel 2020.

In proposito si ricorda che, ai sensi dell’art. 7, del Decreto Mef 19 ottobre 2020, i dati relativi alle spese sanitarie, sostenute dalle persone fisiche nell’anno 2020, comprensivi dell’indicazione del­le modalità di pagamento, devono essere trasmessi entro il 31 gennaio 2021 al Sistema “Tessera sanitaria” per consentire la predisposizione della Dichiarazione dei redditi precompilata; mentre, i dati relativi alle spese sanitarie sostenute a partire dal 1° gennaio 2021 dovranno essere trasmessi al Sistema “Tessera sanitaria” entro la fine del mese successivo alla data del documento fiscale, integrando i seguenti ulteriori dati: tipo di documento fiscale; aliquota Iva o “natura Iva” della singola operazione; indicazione dell’esercizio dell’opposizione da parte del paziente alla messa a disposizione dei dati all’Agenzia delle Entrate per la Dichiarazione precompilata; in quest’ultima fattispecie, i dati dovranno essere comunque inviati al Sistema senza indicazione del Codice fiscale del paziente.

Come si legge nel richiamato Provvedimento, a causa di problemi tecnici riscontrati nell’invio dei dati, da parte dei soggetti tenuti all’invio al Sistema “Tessera sanitaria”, “d’intesa con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, viene prorogata di 8 giorni la scadenza del 31 gennaio 2021 prevista per la trasmissione al Sistema ‘Tessera sanitaria’ delle spese sanitarie riferite all’anno 2020, senza impatti sul calendario della campagna dichiarativa 2021”.

Gli operatori quindi avranno tempo fino all’8 febbraio 2021, rispetto alla scadenza originaria del 31 gennaio 2021, per procedere alle Comunicazioni dei dati relativi alle spese sanitarie e ai rimborsi effettuati nel 2020.


Related Articles

Ritenuta Ires del 4%: soggetti i contributi una tantum erogati dal Comune alle Imprese per fronteggiare l’emergenza da “Covid-19”

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta n. 494 del 21 ottobre 2020, ha fornito chiarimenti in ordine al trattamento fiscale

Partecipazione in Rti di un Consorzio stabile con la consorziata: incompatibilità

Delibera n. 864 del 25 settembre 2019 dell’Anac, il quesito sottoposto all’attenzione dell’Autorità verte sulla possibilità, per una Consorziata di

Trasferimenti erariali: confermate le Istruzioni relative alla rendicontazione del “5 per mille” destinato ai Comuni

Con un Comunicato pubblicato il 9 settembre 2020 sul proprio sito istituzionale, il Ministero dell’Interno – Direzione centrale della Finanza

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.