Polizia municipale: spese per previdenza integrativa

Polizia municipale: spese per previdenza integrativa

Nella Delibera n. 22 del 25 giugno 2015 della Corte dei conti Autonomie, la questione controversa in esame attiene, per un verso, alla natura giuridica da attribuire alle somme destinate alla previdenza complementare, nel caso di specie alla polizia municipale e, per altro verso, all’applicabilità delle diverse disposizioni adottate in materia di riduzione delle spese di personale dalla legislazione degli ultimi anni. La Sezione afferma che le somme accantonate a titolo di previdenza complementare per la polizia municipale debbono essere incluse nella spesa del personale oggetto di contenimento ai sensi dell’art. 1, comma 557 della Legge n. 296/06, mentre vanno escluse dal calcolo del trattamento economico complessivo dei singoli dipendenti di cui all’art. 9, commi 1 e 2-bis del Dl. n. 78/10, convertito dalla Legge n. 122/10.

Delibera n. 22 del 25 giugno 2015 della Corte dei conti Autonomie


Related Articles

Personale e bilancio: le modalità per predisporre e inviare il Conto annuale per il 2018

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato, con la Circolare n. 15 del 16

Amministratori locali lavoratori autonomi: versamento degli oneri contributivi ammesso solo in caso di aspettativa non retribuita

Nella Delibera n. 32 del 17 febbraio 2016 della Corte dei conti Molise, viene chiesto un parere in ordine alla

Obblighi di pubblicazione dei dati dei dirigenti P.A: i chiarimenti Anac alla luce della Sentenza della Corte Costituzionale n. 20/2019

L’Anac, con la Delibera n. 586 del 26 giugno 2019, pubblicata sul sito istituzionale in data 31 luglio 2019 e