Precari della P.A.: non possono essere esclusi dai premi di produttività

Precari della P.A.: non possono essere esclusi dai premi di produttività

I lavoratori a tempo determinato possono opporsi ad un trattamento contrattuale di natura retributiva meno favorevole, al di fuori di qualsiasi giustificazione obiettiva, di quello riservato ai lavoratori a tempo indeterminato che si trovino in una situazione comparabile. Con la Sentenza n. 23847 del 17 novembre 2015, la Corte di Cassazione ha rilevato che a tali dipendenti possono legittimamente essere erogati compensi accessori per il raggiungimento di specifici obiettivi, in linea con quanto può evincersi anche dal Ccnl. Enti pubblici non economici. Pertanto, i lavoratori con contratto a termine non possono essere esclusi, salvo elementi specifici e concreti, dalla erogazione di premi di produttività nel Settore pubblico, atteso che, a prestazioni analoghe, deve corrispondere un uguale trattamento economico, cosa che prescinde dall’inquadramento contrattuale.


Related Articles

Operazioni intracomunitarie: nuove modalità di inclusione alla banca-dati Vies

Il Direttore dell’Agenzia delle Entrate, con il Provvedimento Prot. n. 159941 del 15 dicembre 2014, ha definito le modalità di

L’aggiornamento delle sanzioni in materia di sicurezza sul lavoro

Il 24 settembre 2015 è entrato in vigore il Dlgs. 14 settembre 2015, n. 151 (c.d. “Decreto Semplificazione”) recante disposizioni

“Modello F24”: istituita la causale contributo per i versamenti dei contributi a favore della “C.e.a.n.”

Con la Risoluzione n. 89/E del 20 ottobre 2015, l’Agenzia delle Entrate istituisce la causale contributo per permettere il versamento,