“#prideandprejudice” capitolo 2: il rapporto Deficit/Pil

“#prideandprejudice” capitolo 2: il rapporto Deficit/Pil

E’ il rapporto Deficit-Pil il secondo parametro scelto dal Ministero dell’Economia e delle Finanze per combattere – nell’ambito dell’iniziativa “#prideandprejudice – i luoghi comuni che aleggiano sull’Italia, all’interno e fuori dal Paese.

Il Ministero ha evidenziato che l’Italia ha registrato un rapporto Deficit/Pil al di sotto del 3% nel 2013 e l’anno precedente, ragion per cuil’anno scorso la Commissione Europa ha sancito la chiusura della procedura d’infrazione per deficit eccessivo aperta negli anni precedenti. “Secondo le previsioni attuali – si legge nella Nota pubblicata il 19 novembre dal Dicastero – le finanze pubbliche italiane sono conformi a tale requisito, previsto dai Trattati europei per i Paesi che hanno aderito all’Unione monetaria e quindi adottato l’Euro come valuta, anche nel 2014”.
Viene infine evidenziato come l’Italia sia uno dei pochi Paesi europei a rispettare questa regola.

prideandprejudice2


Tags assigned to this article:
Mefprideandprejudice

Related Articles

“Fondo di solidarietà comunale” 2014: disponibili le stime del Ministero dell’Interno

Il Ministero dell’Interno – Direzione centrale della Finanza locale, ha reso disponibili sul proprio sito istituzionale la ripartizione delle risorse

Pagamento debiti P.A.: pubblicato il Dm. Mef che ripartisce spazi finanziari per 100 milioni di Euro

È stato pubblicato sulla G.U. del 26 maggio 2015, n. 120, il Dm. Mef del 13 marzo 201, n. 19034,