Processo tributario: compensazione spese processuali

Processo tributario: compensazione spese processuali

 

Nell’Ordinanza n. 14550 del 13 luglio 2015 della Corte di Cassazione, i Giudici statuiscono che nei giudizi soggetti alla disciplina dell’art. 92, comma 2, del Cpc., come modificato dall’art. 2, comma 1, lett. a), della Legge n. 263/05, ove non sussista reciproca soccombenza, è legittima la compensazione delle spese processuali se concorrono giusti motivi, esplicitamente indicati nella motivazione, dovendosi ritenere, secondo la Suprema Corte, che tale esigenza non sia soddisfatta quando il Giudice abbia compensato le spese in considerazione del valore assai esiguo della causa, che si traduce, in una sostanziale soccombenza di fatto della parte vittoriosa con lesione del diritto di agire in giudizio e di difendersi ex art. 24 della Costituzione, con conseguente violazione di legge per l’illogicità ed erroneità delle motivazioni addotte.


Related Articles

Tarsu: legittime le aliquote differenziate tra alberghi ed abitazioni

Nella Sentenza n. 11996 del 10 giugno 2016 della Corte di Cassazione, un Comune aveva notificato ad una Società un

Cessione immobili: qualificazione fiscale dell’operazione

Nella Sentenza n. 189 del 26 gennaio 2015 della Ctr Emilia Romagna, i Giudici statuiscono che, nel caso in cui

Costi per la sicurezza aziendale: ammissibile anche un documento giustificativo relativo anche alle voci di costo allegato all’offerta

Nel Parere n. 202 del 25 novembre 2015 dell’Anac, il Miur, Direzione Generale per i Contratti, gli Acquisti e per