Processo tributario: il ricorrente deve produrre avviso di ricevimento del piego raccomandato contenente la copia del ricorso

Processo tributario: il ricorrente deve produrre avviso di ricevimento del piego raccomandato contenente la copia del ricorso

Nell’Ordinanza n. 6918 del 17 marzo 2017 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità chiariscono che, ai fini della dimostrazione dell’avvenuta notifica del ricorso per Cassazione, se avvenuta a mezzo del Servizio postale, il ricorrente ha l’onere, a pena di inammissibilità del ricorso, di produrre, non oltre l’udienza di discussione, l’avviso di ricevimento del piego raccomandato contenente la copia del ricorso, ovvero l’avviso di ricevimento della raccomandata con la quale l’ufficiale giudiziario dà notizia al destinatario dell’avvenuto compimento delle formalità di cui all’art. 140 del Cpc.. Il deposito del suddetto avviso non può essere surrogato dal deposito dalla stampa di una pagina del servizio on line dell’amministrazione postale, la quale attesti l’avvenuta consegna della raccomandata, poiché solo il timbro postale fa fede ai fini della regolarità della notificazione. In sostanza, solo con l’avviso di ricevimento può essere provata la notifica per posta.

 


Related Articles

Istat: ad ottobre 2018 il debutto del nuovo Censimento permanente della Popolazione e delle Abitazioni

Con una Nota pubblicata il 5 giugno sul proprio sito istituzionale, l’Anci ha richiamato l’attenzione dei Comuni sull’imminente avvio (ottobre

Acquisto immobile da destinare ad accasermamento: i presupposti e le procedure

Nella Delibera n. 237 del 28 dicembre 2017 della Corte dei conti Sicilia, viene chiesto un parere sulla possibilità per

Rup: nei contratti pubblici assume il ruolo di Responsabile dei lavori ai fini del rispetto delle norme in materia di sicurezza

Nel Parere Anac n. 228 del 16 dicembre 2015, il quesito riguarda la legittimità della previsione della lettera di invito