Processo tributario: legittimazione alla sottoscrizione degli avvisi

Processo tributario: legittimazione alla sottoscrizione degli avvisi

La Ctp Potenza, con la Sentenza n. 122/02/15 del 6 febbraio 2015, ha affermato che, nel caso in cui l’avviso di accertamento non rechi la sottoscrizione del Direttore provinciale ma da un suo delegato e il contribuente contesti tale situazione, incombe l’onere sull’Amministrazione finanziaria di dimostrare l’esistenza di un valido provvedimento di delega del titolare dell’Ufficio o l’esercizio del potere sostitutivo da parte del sottoscrittore. I Giudici hanno sottolineato che il solo possesso della qualifica direttiva non abilita il Funzionario alla sottoscrizione dell’avviso di accertamento, dovendo il potere di organizzazione essere in concreto riferibile sempre al Capo dell’Ufficio.

I Giudici

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Somme indebitamente erogate ai dipendenti: la sanatoria per il quinquennio 2008-2012 non è estesa a chi ha sforato il Patto di stabilità

Nella Delibera n. 256 del 6 aprile 2016 della Corte dei conti Veneto, la richiesta di parere ha per oggetto

Elenco dei soggetti aggregatori: entro il 15 novembre 2020 occorre inviare la domanda di iscrizione o riconferma

Si avvicina la seconda scadenza dell’Elenco dei soggetti aggregatori di cui all’art. 3, comma 1, del Dpcm. 11 novembre 2014,

Concessione di servizi: il punto del Tar Campania

Nella Sentenza n. 1165 dell’11 maggio 2016, il Tar Campania si esprime sugli elementi che caratterizzano la concessione di servizi