Processo tributario: legittimazione alla sottoscrizione degli avvisi

Processo tributario: legittimazione alla sottoscrizione degli avvisi

La Ctp Potenza, con la Sentenza n. 122/02/15 del 6 febbraio 2015, ha affermato che, nel caso in cui l’avviso di accertamento non rechi la sottoscrizione del Direttore provinciale ma da un suo delegato e il contribuente contesti tale situazione, incombe l’onere sull’Amministrazione finanziaria di dimostrare l’esistenza di un valido provvedimento di delega del titolare dell’Ufficio o l’esercizio del potere sostitutivo da parte del sottoscrittore. I Giudici hanno sottolineato che il solo possesso della qualifica direttiva non abilita il Funzionario alla sottoscrizione dell’avviso di accertamento, dovendo il potere di organizzazione essere in concreto riferibile sempre al Capo dell’Ufficio.

I Giudici

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Dichiarazioni 2015: disponibili i Modelli “730”, “770”, “Iva”, “Iva base” e “Certificazione unica”

Con un Comunicato diffuso il 15 gennaio 2015, l’Agenzia delle Entrate ha informato dell’avvenuta pubblicazione, sul proprio sito istituzionale, dei

Contrassegni auto disabili: il Ministro Delrio invita i Comuni a vigilare sull’adeguamento al modello europeo

Un periodo di 3 anni concesso per l’adeguamento e più di 4 mesi trascorsi dalla scadenza di quel termine. Nonostante

“Milleproroghe”: la rassegna delle novità d’interesse per gli Enti Locali introdotte in sede di conversione

E’ stata pubblicata sulla G.U. n. 47 del 26 febbraio 2016 la Legge 25 febbraio 2016, n. 21, di conversione