Processo tributario: legittimazione alla sottoscrizione degli avvisi

Processo tributario: legittimazione alla sottoscrizione degli avvisi

La Ctp Potenza, con la Sentenza n. 122/02/15 del 6 febbraio 2015, ha affermato che, nel caso in cui l’avviso di accertamento non rechi la sottoscrizione del Direttore provinciale ma da un suo delegato e il contribuente contesti tale situazione, incombe l’onere sull’Amministrazione finanziaria di dimostrare l’esistenza di un valido provvedimento di delega del titolare dell’Ufficio o l’esercizio del potere sostitutivo da parte del sottoscrittore. I Giudici hanno sottolineato che il solo possesso della qualifica direttiva non abilita il Funzionario alla sottoscrizione dell’avviso di accertamento, dovendo il potere di organizzazione essere in concreto riferibile sempre al Capo dell’Ufficio.

I Giudici

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

La prevenzione e la gestione della crisi dell’Ente Locale

  Nell’emanando testo di riforma integrale della Legge Fallimentare – “Delega al Governo per la riforma organica delle discipline della

“Legge di bilancio 2018”: testo in via di approvazione al Senato

Dopo l’approvazione della Manovra per l’anno 2018 da parte della Commissione Bilancio del Senato, il testo approda all’esame dell’Aula. Con

Operazioni referendarie: il lavoro straordinario, la retribuzione ed i riposi compensativi

Il prossimo 4 dicembre 2016 si svolgerà il Referendum costituzionale e nei Comuni, come spesso accade quando si svolgono tornate