Provvedimento di acquisizione sanante di competenza del Consiglio comunale

Provvedimento di acquisizione sanante di competenza del Consiglio comunale

Nella Sentenza n. 68 dell’11 gennaio 2021 del Tar Lombardia, viene impugnato il provvedimento con cui un Comune ha disposto, ai sensi dell’art. 42-bis del Dpr. n. 327/2001, l’acquisizione al proprio patrimonio indisponibile di un’area di proprietà del ricorrente. I Giudici chiariscono che l’adozione del provvedimento di acquisizione sanante di cui all’art. 42-bis del Dpr. n. 327/2001 è riservata alla competenza del Consiglio comunale poiché riconducibile al novero dei provvedimenti di acquisizione individuato dall’art. 42, comma 2, lett. l), del Dlgs. n. 267/2000 (Tuel). Nel caso concreto, l’atto di acquisizione sanante è stato emesso dal Dirigente e non dal Consiglio comunale. Ne consegue che la censura in esame è fondata. 


Related Articles

“Open data”: on line la nuova versione di dati.gov.it

Con un Comunicato pubblicato l’8 giugno 2015 sul proprio sito istituzionale, il Governo ha annunciato l’avvenuta revisione del Portale “dati.gov.it”,

Consorzio stabile: la perdita di requisiti durante la gara da parte di una Consorziata esecutrice comporta l’esclusione dalla procedura

Nella Sentenza n. 2537 del 26 aprile 2018 del Consiglio di Stato, i Giudici si esprimono sulla legittimità dell’esclusione dalla

Imposta comunale sulla pubblicità: nessuna esenzione per i carrelli della spesa

La Sentenza n. 5483/64/14 della Ctr Lombardia, ha affermato che la pubblicità esposta sul carrello della spesa utilizzato nel supermercato

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.