Ricorrenze: istituita il 21 marzo la “Giornata nazionale della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie”

Ricorrenze: istituita il 21 marzo la “Giornata nazionale della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie”

Una nuova ricorrenza – la “Giornata nazionale della memoria e dellimpegno in ricordo delle vittime delle mafie” – è stata istituita dalla Legge 8 marzo 2017, n. 20, pubblicata sulla G.U. n. 58 del 10 marzo 2017 e sarà celebrata il 21 marzo di ogni anno, a partire dal 2018, posto che la data di entrata in vigore della Legge è stata fissata al 25 marzo 2017.

L’art. 1, comma 3, dispone che, in occasione di questa ricorrenza, le Scuole mettano in campo una serie di iniziative volte alla sensibilizzazione sul valore storico, istituzionale e sociale della lotta alle mafie e sulla memoria delle vittime delle mafie.

Viene inoltre prevista la possibilità di organizzare manifestazioni pubbliche, cerimonie, iniziative, incontri, momenti comuni di riflessione e presentazioni, volte a sensibilizzare sul tema l’opinione pubblica e i più giovani. Tali eventi devono essere realizzati senza nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica.

La “Giornata nazionale della memoria e dellimpegno in ricordo delle vittime delle mafie” non determina gli effetti civili di cui alla Legge n. 260/49, come la riduzione degli orari di apertura degli Uffici pubblici o l’imbandieramento degli edifici.


Related Articles

“Covid-19”: disponibile la nuova autocertificazione per gli spostamenti tra Regioni

Alla luce delle novità introdotte dal Dl. n. 33 del 16 maggio 2020 e dal Dpcm. 17 maggio 2020, pubblicati,

Accertamento: il contribuente può proporre ricorso contro l’atto, in autotutela, che lo annulla parzialmente

Nella Sentenza n. 14243 dell’8 luglio 2015 della Corte di Cassazione, i Giudici affermano che “deve essere riconosciuta la possibilità