Rimborso spese di viaggio Amministratori: sono escluse quelle per presenze decise discrezionalmente, senza obblighi giuridici

Rimborso spese di viaggio Amministratori: sono escluse quelle per presenze decise discrezionalmente, senza obblighi giuridici

Nella Delibera n. 28 del 23 febbraio 2017 della Corte dei conti Puglia, viene chiesto un parere sulla corretta interpretazione dell’art. 84, comma 3, del Dlgs. n. 267/00, che disciplina il rimborso delle spese di viaggio degli Amministratori che risiedono fuori dal capoluogo del Comune ove ha sede il rispettivo Ente.

Nello specifico viene chiesto se la presenza necessaria presso la sede degli uffici per lo svolgimento delle funzioni proprie o delegate, richiesta ai fini del rimborso dal citato art. 84, possa considerarsi oltre a quella necessaria e qualificata per la partecipazione all’attività ufficiale degli Organi assembleari come componenti, anche

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Trasferimenti erariali: la Circolare della Finanza locale sul rimborso dell’Iva sul “Trasporto pubblico locale”

Il Ministero dell’Interno – Direzione centrale per la Finanza locale, con la Circolare n. 1/15 del 9 febbraio 2015, ha

Iva: anche le Società “in house” applicano il regime di esenzione alle prestazioni socio-sanitarie ed assistenziali

Ctr-Lombardia – Sentenza n. 1017/67/16 del 18 gennaio 2016   È stato avanzato ricorso alla Ctr-Lombardia da una Società “in-house

Cassazione: il Sindaco che favorisce un’attività economica con un’Ordinanza urgente è responsabile di abuso d’ufficio

Nella Sentenza n. 28938 del 12 luglio 2016 della Corte di Cassazione, la questione controversa trae origine dalla Sentenza di