Rimborso Tassa di iscrizione all’Albo da parte dell’Ente: spetta agli Avvocati ma non agli Infermieri

Rimborso Tassa di iscrizione all’Albo da parte dell’Ente: spetta agli Avvocati ma non agli Infermieri

Nella Sentenza n. 1161 dell’11 maggio 2016 del Tribunale di Milano, i Giudici rilevano l’obbligo dell’Ente datore di lavoro di rimborsare all’Avvocato pubblico dipendente la Tassa annuale di iscrizione all’Elenco speciale annesso all’Albo degli Avvocati per l’esercizio della professione forense nell’interesse esclusivo dell’Ente datore di lavoro. Tuttavia, detti principi risultano affermati con riferimento alla professione forense, per la quale è vigente una normativa specifica – la Legge n. 339/03 – che inibisce al pubblico dipendente, anche assunto a tempo parziale, qualsiasi forma di esercizio libero professionale dell’attività di Avvocato, a tutela, sia dell’imparzialità e buon andamento della Pubblica Amministrazione, sia

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Bilancio: al via l’Osservatorio sulla finanza e la contabilità degli Enti Locali

 Con il Decreto interministeriale 7 luglio 2015 – la cui diffusione sul sito della Direzione centrale della Finanza locale è

“Pnrr”: al via la Piattaforma digitale nazionale dati per l’interoperabilità delle Banche-dati delle P.A.

Il Dipartimento per la Trasformazione digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, con la Notizia 21 ottobre 2022, pubblicata sul

Anac: non è obbligatorio per le Stazioni appaltanti tenere conto delle consultazioni preliminari di mercato

Con un Focus del 5 ottobre 2022, Anac informa che non c’è obbligo per le Stazioni appaltanti di tenere conto