Riposi compensativi: nessun limite temporale previsto dalla Contrattazione per la loro fruizione in assenza della “banca-ore”

Riposi compensativi: nessun limite temporale previsto dalla Contrattazione per la loro fruizione in assenza della “banca-ore”

L’Aran ha recentemente risposto ad un quesito (Orientamento applicativo Ral_1964 del 20 marzo 2018), fornendo chiarimenti in merito alla possibilità di conservare, da parte del dipendente che le abbia accantonate, le ore di straordinario autorizzate a recupero, al di fuori dell’istituto della “banca delle ore”.

In proposito, l’art. 38, comma 7, del Ccnl. 14 settembre 2000, prevede esclusivamente che, “su richiesta del dipendente, le prestazioni di lavoro straordinario debitamente autorizzate possano dare luogo a riposo compensativo, da fruire compatibilmente con le esigenze organizzative e di servizio”.

La scelta tra le 2 forme di remunerazione, pagamento o

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Soccorso istruttorio: ammesso per il “Passoe” solo se la registrazione all’Anac è stata perfezionata

Nella Sentenza n. 150 del 15 gennaio 2016 del Tar Sicilia, Palermo, i Giudici siciliani rilevano che “Avcpass” è un

Anticipazione di Tesoreria: condizioni per il ricorso da parte dell’Ente Locale in costanza di esercizio provvisorio

  Nella Delibera n. 175 del 28 aprile 2015 della Corte dei conti Lombardia, viene richiesto un parere sulle modalità

“Decreto Sicurezza”: le novità introdotte dal Dl. n. 113/2018 di interesse per gli Enti Locali

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 231 del 4 ottobre 2018 il Dl. n. 113 del 4 ottobre 2018, contenente