Sentenza Ctp Milano su atti sottoscritti da Funzionari delegati: le precisazioni dell’Agenzia delle Entrate

Sentenza Ctp Milano su atti sottoscritti da Funzionari delegati: le precisazioni dell’Agenzia delle Entrate

Con il Comunicato-stampa 22 aprile 2015, l’Agenzia delle Entrate si esprime su alcune errate notizie di stampa apparse e precisa che la Ctp Milano, con Sentenza n. 3222/25/15, non ha annullato l’atto di accertamento dell’Agenzia delle Entrate in quanto sottoscritto da un Funzionario incaricato di funzioni dirigenziali decaduto per effetto della Sentenza n. 37/2015 della Corte costituzionale. In particolare la Commissione, nella sua decisione, ha invece rilevato la nullità dell’atto in quanto “sottoscritto da soggetto non dotato di nona qualifica funzionale”, ritenendo non provata, in questo singolo giudizio, l’appartenenza del Funzionario che ha sottoscritto l’atto alla carriera

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Analogia tra figure Responsabile tecnico di settore in imprese “Igiene ambientale” e Direttore tecnico in quelle di lavori pubblici

Nella Sentenza n. 2715 del 3 giugno 2015 del Consiglio di Stato, i Giudici osservano una ormai consolidata giurisprudenza che

Termini per la notifica: estensione a tutti i rapporti non esauriti

La Corte di Cassazione, con l’Ordinanza n. 4890 del 3 marzo 2014, ha osservato che l’art. 1 della Legge n.

“La buona scuola”: ultimi 3 giorni disponibili per partecipare alla consultazione

Con una Nota datata 12 novembre 2014, la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per la Funzione pubblica, ha