“Servizi Demografici”: chiarimenti relativi alle procedure necessarie per l’avvio della “Anagrafe nazionale della popolazione residente”

Il Ministero dell’Interno – Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali, Direzione centrale per i Servizi Demografici, ha fornito – con la Nota 27 gennaio 2014 pubblicata sul proprio sito – chiarimenti relativi agli Allegati “A” e “B” della propria Circolare n. 23 del 15 novembre 2013.

Ricordiamo che nella Circolare n. 23/13 erano state illustrate le modalità operative per porre in essere gli adempimenti legati al passaggio di tutte le Anagrafi comunali a un nuovo sistema di sicurezza in vista della creazione della denominata “Anagrafe nazionale della popolazione residente” (“Anpr”) di cui all’art. 62 del Dlgs. n. 82/05, come modificato dall’art.2, comma 1, del Dl. n. 179/12, convertito dalla Legge n. 221/12.

Con il più recente pronunciamento, la Direzione centrale per i Servizi Demografici ha fornito delucidazioni relative ai contenuti degli Allegati “A” (“Istruzioni operative per le Prefetture”) e “B” (“Istruzioni operative per i Comuni”).

In particolare, per questi ultimi si precisa che:

  1. per completare la nomina del “Responsabile per la sicurezza” occorre compilare i dati richiesti nella Sezione “Settore sicurezza” dell’Area privata del sito web servizidemografici.interno.it;
  2. la richiesta di revoca del certificato di sicurezza deve essere effettuata esclusivamente se si procede alla modifica del “Responsabile per la sicurezza” dopo aver ritirato il Pin presso la Prefettura;
  3. chi avesse necessità di recuperare le credenziali per la trasmissione “Ina-Saia” o “Aire”, dovrà utilizzare le procedure per l’inserimento o modifica dei Responsabili (o confermare i dati già inseriti) e le credenziali saranno inviate all’indirizzo mail del citato Responsabile;
  4. se il Responsabile “Aire” è stato inserito prima del 1° novembre 2013, la sua nomina dev’essere riconfermata (vedi pagg. 35-36, Allegato “B”) e le nuove credenziali “Aire” saranno recapitate al suo indirizzo mail.

Tags assigned to this article:
servizi demografici

Related Articles

Affidamento “in house”: se manca la motivazione è illegittimo

Nella Sentenza n. 1900 del 12 maggio 2016 del Consiglio di Stato, è stata accolto il ricorso proposto da una

Fabbisogno Settore statale: nei primi 9 mesi del 2017 ha superato di oltre 10 miliardi quello corrispondente del 2016

Nel mese di settembre 2017 il Settore statale ha registrato un fabbisogno di 15.800 milioni di Euro. Un dato sostanzialmente

Revisione della spesa: l’obiettivo 2016 è un risparmio di 25 miliardi di Euro

Risparmi complessivi pari a 25 miliardi di Euro, vale a dire 7 in più rispetto a quelli realizzati nel corso

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.