Sostituto d’imposta: istituito il codice-tributo per il recupero delle somme erogate ai sensi dell’art. 1 del “Decreto Irpef”

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato sul proprio sito web la Risoluzione 7 maggio 2014, n. 48/E, con la quale viene istituito il codice-versamento “F24” per il recupero da parte dei sostituti d’imposta delle somme erogate ai sensi dell’art. 1 del Dl. n. 66/14 (“Decreto Irpef” o “Decreto Renzi”).

Tali somme che, come noto, saranno riconosciute in via automatica dai sostituti d’imposta ed attribuite a lavoratori dipendenti e assimilati senza concorrere a formare la formazione del reddito, potranno essere recuperate mediante l’istituto della compensazione di cui all’art. 17 del Dlgs. n. 241/97.

Il codice-versamento istituito a questo scopo è il seguente: “1655”, denominato “Recupero da parte dei sostituti d’imposta delle somme erogate ai sensi dell’art. 1 del Decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66”.

In sede di compilazione del Modello “F24”, il codice è esposto in Sezione “Erario”, in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “Importi a credito compensati”, con l’indicazione del campo “Rateazione/regione/prov./mese rif.” e nel campo “Anno di riferimento”, del mese e dell’anno in cui è avvenuta l’erogazione del beneficio fiscale, rispettivamente nel formato “00MM” e “AAAA”.


Tags assigned to this article:
bonus irpef

Related Articles

Trasmissione telematica dei corrispettivi: definite le regole per l’invio nel periodo transitorio stabilito dal “Decreto Crescita”

Con il Provvedimento 4 luglio 2019, l’Agenzia delle Entrate ha fornito le indicazioni per l’invio telematico dei dati dei corrispettivi

Dichiarazione “Iva/2017”: approvato il Modello definitivo e le relative Istruzioni ministeriali

L’Agenzia delle Entrate, con il Provvedimento n. 10050/2017, ha approvato la versione definitiva del Modello “Iva/2017” e del Modello “Iva

Imposta di bollo: confermato l’assoggettamento sui contratti stipulati tra P.A. e Aid

Con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 44 del 12 febbraio 2019, l’Agenzia delle Entrate ha confermato l’assoggettamento ad Imposta

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.