Spesa di personale a tempo determinato: per il rispetto del 2009 la questione è rimessa alla Sezione Autonomie

Spesa di personale a tempo determinato: per il rispetto del 2009 la questione è rimessa alla Sezione Autonomie

Nella Delibera n. 66 del 1° dicembre 2014, della Corte dei conti Liguria, un Sindaco chiede un parere inerente alla corretta interpretazione dell’art. 11, comma 4-bis, del Dl. n. 90/14, convertito in Legge n. 114/14, che ha modificato l’art. 9, comma 28, del Dl. n. 78/10. La Sezione sottolinea che la norma, è già stata oggetto di interpretazioni discordanti da parte delle locali Sezioni di controllo della Corte dei conti. Infatti nelle Delibere n. 174/14 della Corte dei conti Puglia e nella Delibera n. 232/14 della Corte dei conti Campania, l’Ente è comunque tenuto a garantire l’osservanza del

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Tags assigned to this article:
Corte dei contipersonalespesa

Related Articles

Distacco per motivi sindacali: contributo erariale per l’anno 2019

Il Ministero dell’Interno – Dipartimento degli Affari interni e territoriali, con la Circolare n. 10 del 2 aprile 2020, ha

“Gruppo Amministrazione pubblica”: è inclusa la Fondazione di cui il Comune nomini la maggioranza dei membri dell’Organo decisionale

Nella Delibera n. 64 del 15 marzo 2017 della Corte dei conti Lombardia,un Sindaco ha chiesto un parere sulla definizione

Retribuzione di posizione dei Dirigenti: la relativa pesatura è una scelta dell’Amministrazione

Nella Sentenza n. 61 del 20 gennaio 2015 del Tribunale Ordinario di Firenze, Sezione Lavoro, i Giudici fiorentini enunciano principi