“Spid”: come si può garantire l’accesso ai cittadini stranieri?

“Spid”: come si può garantire l’accesso ai cittadini stranieri?

Il quesito:

Il Dpcm. 24 ottobre 2014 al comma 2 dell’art. 14 stabilisce che ‘le Pubbliche Amministrazioni di cui all’art. 2, comma 2, del Cad aderiscono allo Spid, secondo le modalità stabilite dall’Agenzia ai sensi dellart. 4, entro i 24 mesi successivi allaccreditamento del primo gestore dellidentità digitale’.

Dunque, mi sembra di capire che le P.A. sono obbligate a consentire laccesso ai servizi on-line mediante autenticazione Spid entro il famoso 31 dicembre 2017; tuttavia possono comunque mantenere in parallelo anche

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Nuovo Codice Appalti”: i chiarimenti Anac sui dubbi sollevati dalle Soa

Con il Comunicato 31 maggio 2016, il Presidente dell’Anac ha risposto ad alcune richieste di chiarimento avanzate dalle Società organismo

Dichiarazioni fiscali: le novità del Modello “730/2015” 

Con il Provvedimento 15 gennaio 2015, l’Agenzia delle Entrate ha approvato il Modello “730/2015”. Le principali novità presenti nelle Istruzioni

“Decreto Sostegni-bis”: le principali novità e le misure adottate di maggior interesse per gli Enti Locali

È stato pubblicato sulla G.U. n. 123 del 25 maggio 2021 il Dl. 25 maggio 2021, n. 73, recante “Misure