“Split payment” Professionisti: dopo l’abolizione un Ente Parco può accettare solo fatture ad esigibilità immediata?

“Split payment” Professionisti: dopo l’abolizione un Ente Parco può accettare solo fatture ad esigibilità immediata?

Il quesito:

Il Dl. n. 87/2018 che abolisce la ‘scissione dei pagamenti’ per le fatture dei Professionisti dal 14 luglio 2018 pone l’attenzione sul tipo di Cliente a cui il Professionista deve fatturare poiché lo stesso dovrà versare l’Imposta al momento dell’emissione del documento ovvero al momento del pagamento da parte del committente.

Per un Ente Parco, non ricompreso nell’art. 6, comma 5, del Dpr. n. 633/72, quale è il ragionamento da seguire ? Eravamo stati inizialmente esclusi dall’applicazione dello ‘split payment’ proprio in forza del fatto che non eravamo compresi tra i soggetti nei confronti dei quali è

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Fondi Ue: i primi progetti del “Piano Juncker” partono in Italia

  Con un Comunicato pubblicato sul proprio sito il 16 luglio 2015, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha annunciato

Trasferimenti erariali: ripartite tra Province e Città metropolitane le risorse compensative dei minori introiti da Ipt

Con Decreto 28 settembre 2016, pubblicato il 14 ottobre 2016 sul sito del Ministero dell’Interno – Direzione centrale della Finanza

Riscossione sanzioni amministrative: notifica cartella di pagamento deve essere eseguita da parte dell’Esattore mediante raccomandata

Nella Sentenza n. 4376 del 21 febbraio 2017 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità chiariscono che la notificazione

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.