Tarsu: onere della prova relativa alle superfici per le quali non è dovuta grava su chi ritiene di aver diritto all’esenzione

Tarsu: onere della prova relativa alle superfici per le quali non è dovuta grava su chi ritiene di aver diritto all’esenzione

Nella Sentenza n. 5972 del 25 marzo 2015, la Corte di Cassazione si esprime in materia di Tarsu, osservando che l’art. 62, del Dlgs. n. 507/93, nel disporre che la Tassa “è dovuta per l’occupazione o la detenzione di locali ed aree scoperte a qualsiasi uso adibiti, ad esclusione delle aree scoperte pertinenziali o accessorie di civili abitazioni diverse dalle aree a verde, esistenti nelle zone del territorio comunale in cui il servizio è istituito o attivato o comunque reso in maniera continuativa nei modi previsti dagli artt. 58 e 59”, pone una presunzione relativa di tassabilità in forza della

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Tags assigned to this article:
cassazioneTarsu

Related Articles

Nuovo ebook CSEL – Le novità della “Legge di Bilancio 2017” per gli Enti Locali, le Società pubbliche e i rispettivi Revisori

Il nuovo testo edito da Centro Studi Enti Locali prende in esame le novità normative introdotte dalla “Legge di bilancio

“Ravvedimento operoso”: l’Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti sulle diverse sanzioni per Dichiarazioni irregolari e tardive

Con la Circolare n. 42/E del 12 ottobre 2016, l’Agenzia delle Entrate ha fornito ulteriori chiarimenti volti a delineare il

Trasferimenti erariali: ripartito il “Fondo per contenziosi connessi a Sentenze esecutive relative a calamità o cedimenti”

Il Ministero dell’Interno – Direzione centrale della Finanza locale, ha reso noti, con il Comunicato 4 luglio 2018, gli importi