“Tpl”: la Corte di giustizia europea deciderà se i contratti di servizio pubblico possono essere affidati in via diretta per i servizi minimi

“Tpl”: la Corte di giustizia europea deciderà se i contratti di servizio pubblico possono essere affidati in via diretta per i servizi minimi

Consiglio di Stato – Ordinanza n. 4303 del 16 luglio 2018

 

Il Consiglio di Stato, con l’Ordinanza collegiale n. 4303 del 16 luglio 2018, ha rimesso alla Corte di Giustizia dell’Unione europea, ai sensi dell’art. 267 del Tfue, la decisione in ordine alla corretta interpretazione del Regolamento n. 1370/2007 (“Trasporto pubblico locale”), nella parte in cui esclude la facoltà di affidamento diretto dei contratti di servizio pubblico in materia di “Tpl” – per i servizi minimi precisati all’art. 5, comma 4 – qualora sia vietato dalla legislazione nazionale.

Prevede il Regolamento europeo sul “Tpl

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Semplificazione amministrativa: le comunicazioni relative ai decessi devono essere inviate dai Comuni al Casellario tramite Pec

  E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 72 del 27 marzo 2014 il Decreto Ministero della Giustizia 19 marzo 2014,

“Pareggio di bilancio”: la Consulta boccia l’esclusione a partire dal 2020 del “Fondo pluriennale vincolato” e dell’avanzo di amministrazione

È incostituzionale il blocco dell’utilizzo ai fini del “Pareggio di bilancio” dell’avanzo di amministrazione e del “Fondo pluriennale vincolato” degli

Società partecipate ed Aziende speciali: la copertura delle perdite da parte degli Enti Locali

Due recenti e coeve Delibere delle Sezioni regionali di controllo della Corte dei conti del Piemonte (Delibera n. 3 del

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.