Trasferimenti: contributo ai piccoli Comuni per l’assistenza ai minori allontanati dalla casa familiare

Trasferimenti: contributo ai piccoli Comuni per l’assistenza ai minori allontanati dalla casa familiare

Con il Comunicato 18 agosto 2021, il Ministero dell’Interno – Direzione centrale per la Finanza locale, ha informato circa la possibilità di richiedere da parte dei Comuni con popolazione inferiore ai 3.000 un contributo per l’assistenza ai minori per i quali sia stato disposto l’allontanamento dalla casa familiare con provvedimento dell’Autorità giudiziaria, ai sensi dell’art. 56-quater, del Dl. n. 73/2021, introdotto dalla Legge di conversione n. 106/2021 (vedi Entilocalinews n. 31 del 2 agosto 2021). La disposizione ha previsto l’istituzione, nello Stato di previsione del Ministero dell’Interno, di uno specifico Fondo per la suddetta finalità con una dotazione di Euro 3 milioni.

Al fine della partecipazione al riparto gli Enti interessati potranno produrre Istanza attraverso una Certificazione da trasmettere in via telematica. La Certificazione dovrà essere inviata tramite il Sistema di trasmissione delle certificazioni degli Enti Locali (“Area Certificati Tbel”> “altri certificati”), accessibile dal sito internet del Dipartimento per gli affari Interni e territoriali alla pagina “Finanza locale”.

Nella richiesta i Comuni dovranno specificare il numero dei minori assistiti, gli estremi dei provvedimenti dell’Autorità giudiziaria, le spese sostenute e la durata dell’intervento. Per quanto riguarda la popolazione residente sarà considerati l’ultimo dato Istat disponibile.

Il Sistema “Tbel”, ai fini dell’acquisizione della certificazione è disponibile dalle ore 12,00 del 23 agosto sino alle ore 12,00 di venerdì 10 settembre 2021.


Related Articles

E-fattura per le cessioni di carburante per autotrazione: in G.U. l’atteso Decreto di proroga al 1° gennaio 2019

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 148 del 28 giugno 2018 il Dl. n. 79/18, recante la “Proroga del termine

Comunicazione dell’ammontare dello stock debiti commerciali residui al 31 dicembre 2018: indicazioni dall’Anci in caso di anomalie nei valori

Con il Comunicato 23 aprile 2019, l’Anci ha reso noto che continuano a pervenire dai Comuni numerosi segnali di allarme

“Siope+”: integrate le regole di colloquio e gli strumenti di supporto

Anci ha comunicato che, nella Sezione del sito internet di Ifel dedicato alla Piattaforma “Siope+”, sono stati inseriti aggiornamenti inerenti

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.