Trasferimenti erariali: ai Comuni il contributo per la raccolta dei rifiuti nelle Scuole

Trasferimenti erariali: ai Comuni il contributo per la raccolta dei rifiuti nelle Scuole

Arriva ai Comuni il contributo, da parte del Ministero dell’Istruzione, delle spese di funzionamento connesse al “Servizio di raccolta, recupero e smaltimento dei rifiuti solidi e urbani” nelle Istituzioni scolastiche.

Si tratta di un importo forfettario di Euro 38.734.000, stabilito nel 2001 in sede di Conferenza Stato-Città ed Autonomia locali e da allora invariato, distribuito tra 6.637 Comuni per il “Servizio di raccolta dei rifiuti” nelle Scuole. I criteri utilizzati sono il numero degli alunni e la percentuale di raccolta differenziata dei Comuni. Il contributo viene erogato ai Comuni dal 2008.

Per l’annualità 2019 il riparto è stato approvato con Delibera di attuazione nella Conferenza Stato-Città ed Autonomie locali 7 novembre 2019, riconoscendo una percentuale aggiuntiva dell’8% ai 3.898 Comuni (919 in più rispetto allo scorso anno) che raggiungono la soglia minima di raccolta differenziata del 65%, relativi all’anno 2017 come da dati dell’Ispra.


Related Articles

“Decreto Sviluppo”: in G.U. il Dl. n. 91/14 finalizzato al rilancio e allo sviluppo delle imprese, con alcune norme di interesse per gli Enti Locali

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 144 del 24 giugno 2014 il Dl. 24 giugno 2014, n. 91, rubricato “Disposizioni

Piccoli Comuni: presentato il Progetto relativo ai Piani di intervento per le Competenze, la Capacità organizzativa e l’Innovazione locale

Il 21 ottobre 2021, presso la Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio, è stato presentato, dal Ministro per la Pubblica

“Servizi Sociali”: al via l’estensione della “Carta acquisti” anche a cittadini comunitari e stranieri

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 82 del 8 aprile 2014 il Decreto Mef 3 febbraio 2014, recante “Estensione ai

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.