Trasferimenti erariali: ai Comuni il contributo per la raccolta dei rifiuti nelle Scuole

Trasferimenti erariali: ai Comuni il contributo per la raccolta dei rifiuti nelle Scuole

Arriva ai Comuni il contributo, da parte del Ministero dell’Istruzione, delle spese di funzionamento connesse al “Servizio di raccolta, recupero e smaltimento dei rifiuti solidi e urbani” nelle Istituzioni scolastiche.

Si tratta di un importo forfettario di Euro 38.734.000, stabilito nel 2001 in sede di Conferenza Stato-Città ed Autonomia locali e da allora invariato, distribuito tra 6.637 Comuni per il “Servizio di raccolta dei rifiuti” nelle Scuole. I criteri utilizzati sono il numero degli alunni e la percentuale di raccolta differenziata dei Comuni. Il contributo viene erogato ai Comuni dal 2008.

Per l’annualità 2019 il riparto è stato approvato con Delibera di attuazione nella Conferenza Stato-Città ed Autonomie locali 7 novembre 2019, riconoscendo una percentuale aggiuntiva dell’8% ai 3.898 Comuni (919 in più rispetto allo scorso anno) che raggiungono la soglia minima di raccolta differenziata del 65%, relativi all’anno 2017 come da dati dell’Ispra.


Related Articles

Dichiarazioni 2015: disponibili i Modelli “730”, “770”, “Iva”, “Iva base” e “Certificazione unica”

Con un Comunicato diffuso il 15 gennaio 2015, l’Agenzia delle Entrate ha informato dell’avvenuta pubblicazione, sul proprio sito istituzionale, dei

Tutela dell’Ordine pubblico: il monitoraggio degli accampamenti Rom, Sinti e Caminanti spetta all’Ente Locale

Il Ministero dell’Interno, con la Direttiva n. 16012/110 del 15 luglio 2019, comunica ai Prefetti di ogni Provincia italiana l’inizio

Verifica anomalia: non può essere effettuata attraverso la comparazione con altre offerte

Nella Sentenza n. 2843 dell’8 aprile 2021 del Consiglio di Stato, i Giudici affermano che la verifica di congruità di

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.