Trasferimenti erariali: consultabili i contributi attribuiti alle Unioni di Comuni per i Servizi gestiti in forma associata

Trasferimenti erariali: consultabili i contributi attribuiti alle Unioni di Comuni per i Servizi gestiti in forma associata

Il Ministero dell’Interno – Direzione centrale della Finanza locale, con il Comunicato 18 novembre 2015, pubblicato sul proprio sito istituzionale, ha reso nota l’avvenuta determinazione degli importi da destinare alle Unioni di Comuni che, ai sensi del Dm. 26 maggio 2015, hanno fatto richiesta dei contributi spettanti a tali Enti per i Servizi gestiti in forma associata.

La Direzione centrale ha informato che lo “Sportello Unioni” ha elaborato le citate certificazioni e quantificato, come previsto dal Dm. 1° ottobre 2004, n. 289, che ha modificato e integrato il Dm. 1° settembre 2000, n. 318, il contributo da assegnare alle Unioni di Comuni per l’anno 2015.

Le Unioni destinatarie dei contributi in questione sono 88 e l’ammontare destinato ad ogni singolo Ente è consultabile nell’Elenco allegato alla Nota Finanza locale.


Related Articles

Delega fiscale: pubblicato in G.U. il Decreto legislativo di revisione del sistema sanzionatorio penale e amministrativo

Entra in vigore dal 22 ottobre 2015 il Dlgs. 24 settembre 2014, n. 158 (“Revisione del sistema sanzionatorio in attuazione

Dissesto degli Enti Locali: un Parere della Corte dei conti Puglia chiarisce alcuni aspetti sul tema del riparto delle competenze

Nella Delibera n. 23 del 24 marzo 2020 della Corte dei conti Puglia, viene chiesto un parere in tema di

“Proposta Immobili 2015”: il Tesoro invita gli Enti Locali a segnalare le unità da valorizzare e/o dismettere

Con un Documento diramato il 31 maggio 2015, il Dipartimento del Tesoro e l’Agenzia del Demanio hanno invitato le Regioni,