Trasferimenti erariali: consultabili i contributi attribuiti alle Unioni di Comuni per i Servizi gestiti in forma associata

Trasferimenti erariali: consultabili i contributi attribuiti alle Unioni di Comuni per i Servizi gestiti in forma associata

Il Ministero dell’Interno – Direzione centrale della Finanza locale, con il Comunicato 18 novembre 2015, pubblicato sul proprio sito istituzionale, ha reso nota l’avvenuta determinazione degli importi da destinare alle Unioni di Comuni che, ai sensi del Dm. 26 maggio 2015, hanno fatto richiesta dei contributi spettanti a tali Enti per i Servizi gestiti in forma associata.

La Direzione centrale ha informato che lo “Sportello Unioni” ha elaborato le citate certificazioni e quantificato, come previsto dal Dm. 1° ottobre 2004, n. 289, che ha modificato e integrato il Dm. 1° settembre 2000, n. 318, il contributo da assegnare alle Unioni di Comuni per l’anno 2015.

Le Unioni destinatarie dei contributi in questione sono 88 e l’ammontare destinato ad ogni singolo Ente è consultabile nell’Elenco allegato alla Nota Finanza locale.


Related Articles

Tari: indicazioni da Ifel sulla predisposizione dei “Piani finanziari 2020”

È stata pubblicata sul sito web istituzionale dell’Ifel la Nota 9 dicembre 2019, rubricata “Le modalità e le tempistiche di

Installazione Impianto pubblicitario: legittimo il rifiuto del Comune a concedere l’autorizzazione se la strada è molto trafficata

Nella Sentenza 654 del 5 aprile 2017 del Tar Campania, una Società ha impugnato il provvedimento con cui un Comune

“Codice identificativo gara”: chiarimenti sui tempi per la corretta acquisizione e modalità operative

Con 2 Comunicati datati 13 luglio 2016, diffusi l’8 agosto 2016 sul sito istituzionale dell’Autorità nazionale Anticorruzione, il Presidente dell’Anac