Trasferimenti erariali: ripartite tra i Comuni interessati le Addizionali comunali sui diritti d’imbarco dei passeggeri aerei

Trasferimenti erariali: ripartite tra i Comuni interessati le Addizionali comunali sui diritti d’imbarco dei passeggeri aerei

Con il Comunicato 12 aprile 2018, pubblicato sul proprio sito istituzionale, il Ministero dell’Interno – Direzione centrale della Finanza locale, ha reso noto che – con Provvedimento 6 aprile 2018 – sono state erogate ai Comuni interessati (quelli che sono sede di aeroporti o che confinano con altri che lo sono), le somme acquisite al bilancio dello Stato per l’anno 2018 a titolo di Addizionale comunale sui diritti d’imbarco di passeggeri sulle aeromobili.

Ai sensi dell’art. 2, comma 11, lett. a), della Legge n. 350/03, gli importi in questione sono destinati a tutti i Comuni che sono sede di aeroporti o che confinano con altri che lo sono.

Ogni Ente può consultare la somma corrispostagli all’interno del Prospetto allegato alla Nota della Direzione centrale.


Related Articles

Contabilità economico-patrimoniale per i Comuni sotto i 5.000 abitanti: verso lo slittamento degli adempimenti?

Il quesito: “Vorremmo sapere se in un Comune sotto i 5.000 abitanti, anche alla luce del Documento prodotto da Anci

Unioni montane: il Comune deve sommare la propria spesa di personale alla quota-parte di quella per i dipendenti dell’Unione

Nella Delibera n. 133 del 9 novembre 2016 della Corte dei conti Piemonte, un Sindaco chiede un parere in ordine

Omessa indicazione della terna dei subappaltatori: l’irregolarità è sanabile tramite“soccorso istruttorio”

Con la recente Sentenza n. 1790 del 29 dicembre 2016, la Sezione II del Tar Milano-Brescia, ha chiarito che la