Trasparenza e corruzione: la Funzione pubblica ricorda che le comunicazioni devono essere inoltrate all’Anac

Trasparenza e corruzione: la Funzione pubblica ricorda che le comunicazioni devono essere inoltrate all’Anac

Con il Comunicato 23 febbraio 2015, il Dipartimento della Funzione pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha ricordato che, a seguito dell’entrata in vigore dell’art. 19, comma 15, del Dl. n. 90/14 (c.d. “Decreto P.A.”), tutte le funzioni in materia di trasparenza e anticorruzione precedentemente attribuite al Dipartimento sono state trasferite all’Anac.

Quesiti, segnalazioni, comunicazioni di dati e/o trasmissione di documenti in materia di trasparenza e di prevenzione della corruzione, dovranno pertanto essere inoltrati unicamente all’Autorità nazionale Anticorruzione e tutti quelli che sono stati erroneamente trasmessi al Dipartimento della Funzione pubblica non saranno presi in considerazione e sono dunque privi di qualsiasi effetto.


Related Articles

Elezioni: per l’Interno le risorse per gli straordinari dei dipendenti possono essere trovate solo nell’apposito Fondo previsto dal Ccnl.

Per il lavoro straordinario che i dipendenti pubblici svolgeranno in occasione delle prossime Elezioni amministrative, i Comuni non avranno risorse

Emolumenti degli Organi collegiali delle Asp: confermata l’applicazione del vincolo introdotto dal Dl. n. 78/10

Nella Delibera n. 40 del 20 giugno 2018 della Corte dei conti Toscana viene chiesto un parere riguardante gli emolumenti

Mancata pubblicazione relazione fine mandato: decurtazione indennità Sindaco o emolumenti Ragioniere e Segretario generale

Nella Delibera n. 15 del 30 aprile 2015 della Corte dei conti Autonomie, la questione controversa in esame è volta