Trasparenza e corruzione: la Funzione pubblica ricorda che le comunicazioni devono essere inoltrate all’Anac

Trasparenza e corruzione: la Funzione pubblica ricorda che le comunicazioni devono essere inoltrate all’Anac

Con il Comunicato 23 febbraio 2015, il Dipartimento della Funzione pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha ricordato che, a seguito dell’entrata in vigore dell’art. 19, comma 15, del Dl. n. 90/14 (c.d. “Decreto P.A.”), tutte le funzioni in materia di trasparenza e anticorruzione precedentemente attribuite al Dipartimento sono state trasferite all’Anac.

Quesiti, segnalazioni, comunicazioni di dati e/o trasmissione di documenti in materia di trasparenza e di prevenzione della corruzione, dovranno pertanto essere inoltrati unicamente all’Autorità nazionale Anticorruzione e tutti quelli che sono stati erroneamente trasmessi al Dipartimento della Funzione pubblica non saranno presi in considerazione e sono dunque privi di qualsiasi effetto.


Related Articles

Ici: per il fabbricato ritenuto esente in quanto rurale deve essere richiesta l’attribuzione di specifica categoria catastale

Nella Sentenza n. 2404 del 31 gennaio 2017 della Corte di Cassazione, un’Associazione produttori ortofrutticoli impugna gli avvisi di accertamento

Commissione europea: per l’Italia 2 anni di crescita all’orizzonte

Crescita del Pil, diminuzione del deficit e aumento dell’occupazione: sono di segno positivo le previsioni che la Commissione europea ha

Imu: obbligo di pagamento da parte della Società di leasing in caso di risoluzione del contratto senza riconsegna dell’immobile

Nella Sentenza n. 13793 del 22 maggio 2019 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità si esprimono sull’art. 9