Trasparenza e corruzione: la Funzione pubblica ricorda che le comunicazioni devono essere inoltrate all’Anac

Trasparenza e corruzione: la Funzione pubblica ricorda che le comunicazioni devono essere inoltrate all’Anac

Con il Comunicato 23 febbraio 2015, il Dipartimento della Funzione pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha ricordato che, a seguito dell’entrata in vigore dell’art. 19, comma 15, del Dl. n. 90/14 (c.d. “Decreto P.A.”), tutte le funzioni in materia di trasparenza e anticorruzione precedentemente attribuite al Dipartimento sono state trasferite all’Anac.

Quesiti, segnalazioni, comunicazioni di dati e/o trasmissione di documenti in materia di trasparenza e di prevenzione della corruzione, dovranno pertanto essere inoltrati unicamente all’Autorità nazionale Anticorruzione e tutti quelli che sono stati erroneamente trasmessi al Dipartimento della Funzione pubblica non saranno presi in considerazione e sono dunque privi di qualsiasi effetto.


Related Articles

Avvalimento: può essere utilizzato anche per dimostrare la disponibilità dei requisiti soggettivi di qualità

Nella Sentenza n. 1165 del 1° luglio 2015 del Tar Calabria, i Giudici affermano che l’istituto dell’avvalimento, di derivazione comunitaria,

Liberi Consorzi comunali: la Corte Sicilia interviene sulla contabilizzazione del contributo alla finanza pubblica 

Nella Delibera n. 70 del 29 marzo 2018 della Corte dei conti Sicilia, il Commissario straordinario di un Libero Consorzio

“Pnrr”: nominato il Comitato speciale del Consiglio superiore dei Lavori pubblici

Con una nota pubblicata il 29 ottobre 2021 sul proprio sito istituzionale, il Mims comunica che sono stati nominati i