Trasparenza: online i dati del primo monitoraggio delle graduatorie per assunzioni a tempo indeterminato  

Trasparenza: online i dati del primo monitoraggio delle graduatorie per assunzioni a tempo indeterminato   

Con una Nota pubblicata l’8 ottobre 2014 sul proprio sito, il Dipartimento della Funzione pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha reso nota l’avvenuta pubblicazione dei primi dati relativi al monitoraggio telematico dei vincitori e degli idonei collocati nelle graduatorie concorsuali vigenti per assunzioni a tempo indeterminato.

Il sito web deputato a fare da contenitore per queste informazioni è raggiungibile al link http://concorsiripam.formez.it, Sezione “Reportistica”. Ad oggi i dati sono stati inseriti da circa 1500 P.A..

Il progetto– ricorda la Nota – è stato avviato dal Dipartimento della Funzione pubblica ai sensi dell’art. 4, comma 5, del Dl. 31 agosto 2013, n. 101, convertito con modificazioni dalla Legge 30 ottobre 2013, n. 125.

A breve, la rilevazione sarà nuovamente aperta, in maniera tale da rendere il monitoraggio permanente. Le Pubbliche Amministrazioni non accreditate per registrarsi al sito riceveranno presto le istruzioni necessarie. Qualora dovessero insorgere problemi nella fase di registrazione e per qualsiasi quesito di carattere tecnico, il Dipartimento raccomanda di contattare il desk tecnico allo 06.82.888.788, oppure scrivere a monitoraggio.ripam@formez.it.

Eventuali domande di natura normativa potranno invece essere indirizzati all’indirizzo Pec segreteriauorcc@funzionepubblica.it.


Tags assigned to this article:
concorsipersonale P.A.

Related Articles

Criteri di selezione: valutazione del personale impiegato nell’appalto

Nella Sentenza n. 3970 del 27 settembre 2016 del Consiglio di Stato, Sezione Terza, i Giudici si esprimono sui requisiti

Concorso: legittima l’esclusione per incomprensibilità delle prove scritte

Nella Sentenza n. 5749 del 20 agosto 2019 del Consiglio di Stato, il ricorrente, che aveva partecipato ad un concorso

“Whistleblower” : tutela del dipendente che effettua segnalazioni di illeciti

L’Anac, il 23 ottobre 2014, ha pubblicato sul proprio sito un Comunicato dove afferma che l’Autorità nazionale anticorruzione è competente