Unioni di Comuni: via libera della Conferenza unificata allo stanziamento di 5 milioni di Euro per l’associazionismo comunale 2015

Unioni di Comuni: via libera della Conferenza unificata allo stanziamento di 5 milioni di Euro per l’associazionismo comunale 2015

Associazionismo comunale, immigrazione e allerta meteo: sono questi i principali temi toccati dalla Conferenza Unificata, riunitasi nel pomeriggio di ieri, 25 marzo 2015, presso il Ministero degli Affari regionali. Problematiche su cui – si apprende da un Comunicato-stampa diffuso dall’Anci – al termine dei lavori ha riferito il Presidente del Consiglio nazionale Anci e Sindaco di Catania, Enzo Bianco, accompagnato dal Vice-Presidente dell’Associazione e Sindaco di Valdengo, Roberto Pella.

La riunione tra Governo ed Enti Locali ha dato parere favorevole alla Deliberazione di 5 milioni di Euro per il 2015 da destinare all’associazionismo comunale.

Sui minori stranieri non accompagnati, su cui la Conferenza Unificata ha dato il via libera allo Schema di decreto che amplia di 1.000 unità i posti per tutti i minori stranieri non accompagnati, “il Governo onora l’impegno – ha detto Bianco – e con lo Schema di decreto presentato oggi si fa carico di accudire, finanziariamente e umanamente, le migliaia di ragazzi che sbarcano sulle nostre coste”. Si tratta di un impegno che per il 2015 varrà 32,5 milioni di Euro, di cui l’80% a carico dello Stato e il restante 20% come compartecipazione dei Comuni.

Il primo cittadino di Catania ha infine riferito di aver ribadito al Governo la necessità di fare chiarezza sugli allerta meteo, problema già denunciato nelle settimane scorse. “I Sindaci  – ha detto – continuano a lamentarsi dei segnali contrastanti che arrivano sul versante degli allerta meteo, emanati spesso per preoccupazione di eventuali indagini o avvisi di garanzia. I Comuni hanno quindi la necessità di sapere con chiarezza chi spetta emanare gli allarmi e chi se ne deve assumere la responsabilità. Per questo abbiamo ribadito la richiesta di una Conferenza Unificata da dedicare a questo tema che, ci è stato assicurato, si terrà a breve, anche con la presenza del capo della Protezione civile Gabrielli”.



Related Articles

Durc: non sono consentite regolarizzazioni postume della posizione previdenziale

Nella Sentenza n. 5 del 28 febbraio 2016 del Consiglio di Stato, Adunanza Plenaria, i Giudici rilevano che anche dopo

Pubblica sicurezza: un italiano su 3 ritiene di vivere in una zona a rischio criminalità

Il 33,9% dei cittadini, vale a dire l’11,9% in più rispetto alla rilevazione precedente, ritiene di vivere in una zona

Commissione di gara: ampia discrezionalità tecnica sulla valutazione delle offerte e la conseguente attribuzione dei punteggi

Nella Sentenza n. 1489 del 26 settembre 2016 del Tar Puglia, i Giudici rilevano che, in base all’art. 83 comma