Alluvioni: “no” del Mef alle sanzioni se i sostituti d’imposta non hanno versato le ritenute nei tempi dovuti

Alluvioni: “no” del Mef alle sanzioni se i sostituti d’imposta non hanno versato le ritenute nei tempi dovuti

Con Comunicato Stampa n.255 del 12 novembre 2014, il Ministero dell’Economia e delle Finanze è intervenuto sul tema delle sanzioni in caso di ritardi nel versamento delle ritenute nei Comuni colpiti dall’alluvione tra il 10 e il 14 ottobre 2014.

Pur precisando che spetta all’Agenzia delle Entrate decidere se applicare o meno le sanzioni, il Dicastero guidato da Padoan ha evidenziato come l’art. 6, comma 5, del Dlgs. n. 472/97 abbia statuito la non punibilità delle violazioni tributarie se esse sono state commesse per forza maggiore.

“In caso di impossibilità dei sostituti ad effettuare i versamenti delle ritenute alla scadenza prevista per il mese di ottobre, a causa dei disagi procurati dal maltempo a stretto ridosso della medesima scadenza, l’Agenzia delle Entrate – si legge nel Comunicato – valuterà la possibilità di non applicare le sanzioni ai sostituti suddetti”.

Ricordiamo che, con Decreto 20 ottobre 2014, il Mef ha disposto per i Comuni coinvolti la sospensione dei termini dei versamenti e degli adempimenti tributari.


Tags assigned to this article:
Alluvionecomunisanzioni

Related Articles

Revisore dei conti: legittima la revoca dell’incarico se non collabora con l’Organo consiliare

Nella Sentenza n. 2785 del 9 maggio 2018 del Consiglio di Stato, un Ente Locale ha deliberato la revoca dell’incarico

Cosap: Giudice competente per l’impugnazione del rifiuto di esenzione

Con la Sentenza n. 10317 del 28 luglio 2015, il Tar Lazio si è espresso sul caso di un contribuente

Iva: detraibile l’Imposta su investimenti afferenti immobili ad accesso gratuito, se strumentali ad attività commerciali svolte all’interno

Corte di Giustizia Ue – Sentenza 22 ottobre 2015, Causa C-126/14 E’ detraibile l’Iva sulle spese per investimenti afferenti immobili