“Bdap”: la Corte Piemonte si pronuncia sulle conseguenze della trasmissione tardiva dei dati da parte dell’Ente

“Bdap”: la Corte Piemonte si pronuncia sulle conseguenze della trasmissione tardiva dei dati da parte dell’Ente

Nella Delibera n. 136 del 19 novembre 2020 della Corte dei conti Piemonte, la Sezione si pronuncia sui rendiconti degli anni 2017 e 2018 e accerta un grave ritardo da parte dell’Ente e dell’Organo di revisione nella risposta alle richieste formulate dal Magistrato istruttorie, la tardiva trasmissione delle relazioni previste dall’art. 1, commi 166 e seguenti della Legge n. 266/2005, con riguardo ai rendiconti degli anni 2017 e 2018 e la superficiale compilazione del Questionario relativo al rendiconto dell’anno 2017.

Dal punto di vista sostanziale è stata accertata la non corretta determinazione del “Fondo crediti di dubbia esigibilità”.

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Fondo di solidarietà comunale”: il Viminale rende note le quote 2016 spettanti ai singoli Comuni

Il Ministero dell’Interno-Direzione centrale della Finanza locale, ha messo a disposizione dei Comuni sul proprio Portale istituzionale (all’indirizzo http://finanzalocale.interno.it/apps/floc.php/in/cod/28) i

Mancato riporto del credito Iva in Dichiarazione: la Cassazione ribadisce che, se spettante, è possibile comunque il riconoscimento

Corte di Cassazione, Ordinanza n. 1962/2017 del 25 gennaio 2017   L’omessa presentazione della Dichiarazione Iva non impedisce il riconoscimento

Società partecipate: accantonamenti degli Enti soci, per risultati negativi, disponibili in caso di fallimento o concordato preventivo

Nella Delibera n. 119 del 5 luglio 2019 della Corte dei conti Sicilia, un Sindaco ha chiesto chiarimenti in ordine

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.