Cassa vincolata: regole di gestione

Cassa vincolata: regole di gestione

Nella Delibera n. 69 del 23 aprile 2021 della Corte dei conti Lombardia, la Sezione evidenzia l’importanza in termini generali, ai fini dell’attenuazione del rischio di emersione di futuri squilibri di bilancio, della corretta apposizione di vincoli alle entrate riscosse, nonché della relativa osservanza nella successiva gestione (che, fisiologicamente, può investire vari esercizi finanziari). L’esigenza che le risorse vincolate giacenti in cassa non siano distolte dalla loro originaria destinazione (impressa dalla legge o dalla volontà di terzi finanziatori) traspare chiaramente nell’art. 195 del Dlgs. n. 267/2000 (Tuel) che, nell’ammettere deroghe al vincolo di destinazione di queste risorse, pone tuttavia vari limiti, quantitativi e procedimentali, nonché indica la necessità che i movimenti di utilizzo e di reintegro delle somme vincolate siano oggetto di registrazione contabile secondo le modalità indicate nel Principio applicato della contabilità finanziaria. A questo fine, l’art. 180, comma 3, del Tuel, ha previsto, alla lett. d), che l’ordinativo di incasso riporti, fra le altre annotazioni, “gli eventuali vincoli di destinazione delle entrate derivanti da legge, da trasferimenti o da prestiti”. Allo stesso modo, il successivo art. 185, comma 2, ha imposto, alla lett. i), che anche i mandati di pagamento attestino “il rispetto degli eventuali vincoli di destinazione stabiliti per legge o relativi a trasferimenti o ai prestiti”.  


Related Articles

Contrazione di nuovi mutui in presenza di un indebitamento elevato

Nella Delibera n. 36 del 28 giugno 2019 della Corte dei conti Marche, viene chiesto un parere in merito alla

Approvata la “Legge di stabilità 2015”: ridotto del 70% il Patto di stabilità per i Comuni  

Il Consiglio dei Ministri, riunitosi ieri sera a Palazzo Chigi, ha approvato il testo della “Legge di stabilità 2015”. Le

Violazione Patto di stabilità: sanzioni relative al 2012 o anni precedenti non si applicano in caso di dissesto o accertamento post 2013

Nella Delibera n. 32 del 16 febbraio 2017 della Corte dei conti Campania, la Sezione fa alcune considerazioni sulle conseguenze

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.