Compensi avvocatura: Irap a carico dei Comuni

Compensi avvocatura: Irap a carico dei Comuni

Nella Delibera n. 407 del 24 ottobre 2019 della Corte dei conti Lombardia, un Comune ha chiesto un parere in merito alla corresponsione dei compensi professionali a favore degli Avvocati dipendenti degli Enti Locali (art. 9 del Dl. n. 90/2014, convertito in legge con modificazioni dalla Legge n. 114/2014), ovvero quale sia il soggetto passivo dell’Irap.

La Sezione ha chiarito che il pagamento dell’Irap dovuta dal Comune sui compensi professionali dei propri Avvocati non deve comportare una corrispondente decurtazione della somma finale corrisposta al singolo Avvocato a titolo di compenso professionale, con la conseguenza che l’Amministrazione non può operare, sugli importi corrisposti agli Avvocati comunali a titolo di compensi professionali, la trattenuta dell’Irap. Per quanto invece riguarda la copertura degli oneri derivanti dal Tributo stesso, la Sezione afferma che, proprio in quanto è l’Ente pubblico ad essere debitore d’imposta, il medesimo è tenuto a costituire, nel rispetto dell’ordinamento contabile, la provvista necessaria al pagamento della medesima. Nel dettaglio, in aderenza alla necessità di garantire adeguata copertura ad una qualunque spesa gravante sulle Amministrazioni pubbliche e di rispettare il Principio del “Pareggio di bilancio” posto dall’art. 81 della Costituzione, “le somme destinate al pagamento dell’Irap devono trovare preventiva copertura finanziaria in sede di costituzione dei fondi destinati a compensare l’attività dell’Avvocatura comunale”.

In conclusione, le disposizioni sulla provvista e la copertura degli oneri di personale (tra cui l’Irap) si riflettono in sostanza sulle disponibilità dei fondi per la progettazione e per l’Avvocatura interna, ripartibili nei confronti dei dipendenti aventi titolo, da calcolare al netto delle risorse necessarie alla copertura dell’onere Irap gravante sull’Amministrazione.


Related Articles

Atto interruttivo della prescrizione: avvio del Piano di rateizzazione con l’Agente della riscossione

Nella Sentenza n. 9209 del 24 ottobre 2018 della Ctr Campania, i Giudici chiariscono che, in tema di riscossione delle

Dichiarazione “Iva/2017”: approvato il Modello definitivo e le relative Istruzioni ministeriali

L’Agenzia delle Entrate, con il Provvedimento n. 10050/2017, ha approvato la versione definitiva del Modello “Iva/2017” e del Modello “Iva

Riduzione dell’incidenza della spesa di personale rispetto al complesso delle spese correnti

Nella Delibera n. 137 del 15 ottobre 2015 della Corte dei conti Emilia Romagna, un Sindaco ha chiesto se la

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.