Ddl. stabilità: Padoan, al via misure per favorire l’attivazione di mutui degli Enti Locali per favorire gli investimenti pubblici

Ddl. stabilità: Padoan, al via misure per favorire l’attivazione di mutui degli Enti Locali per favorire gli investimenti pubblici

A favore degli Enti Locali è stato previsto un plafond di complessivi 525 milioni di Euro nel periodo 2015-2020 quale contributo sugli interessi per agevolare l’attivazione di mutui che garantiscano per i prossimi anni un volume di investimenti pubblici pari a circa 3 miliardi di Euro”.

Ad annunciarlo, in una Nota pubblicata sul sito istituzionale del Mef a seguito dell’approvazione alla Camera(con 324 sì, 108 no e 3 astenuti) del testo della Manovra finanziaria 2015, è il titolare del Dicastero dell’Economia, Pier Carlo Padoan.

Per il Ministro, il “Ddl. Stabilità” non è stato stravolto nel suo impianto dagli emendamenti approvati. Questi ultimi ne hanno rafforzato alcuni aspetti legati alle politiche per la famiglia e alle fasce di popolazione più disagiate, al reperimento delle risorse per i lavoratori svantaggiati, al sostegno alle imprese, alla ricerca e alla cultura.

Tra le novità menzionate da Padoan c’è anche l’istituzione di un “Fondo per la tutela del patrimonio culturale”con una dotazione di 500 milioni di Euro e l’incremento del “Fondo per le non autosufficienze”per un totale di 150 milioni di Euro nel 2015.

Sono convinto – ha detto il Ministro – che questa Legge di stabilità consentirà all’Italia di avviare quell’inversione di tendenza, in termini di crescita economica e occupazionale, attesa da anni e di affrontare il 2015 con una fiducia accresciuta. Il Paese dimostra che è possibile conciliare la stabilità dei conti con le politiche di sostegno alla crescita e all’occupazione, indispensabili per contrastare la fase prolungata di recessione”.


Tags assigned to this article:
Legge di stabilitàmutuipadoan

Related Articles

Fatture elettroniche: devono essere conservate in formato elettronico sia dal fornitore che dal committente o possono essere stampate?

Il quesito: “Le fatture elettroniche emesse secondo le disposizioni del Dm. 17 giugno 2014, sia passive che attive, devono essere

“Piano triennale dei fabbisogni di personale”: istituzione di nuova figura dirigenziale

Nella Delibera n. 37 del 3 aprile 2020 della Corte dei conti Abruzzo, un Sindaco ha precisato di avere approvato

Dichiarazione di dissesto finanziario dell’Ente Locale

  Nella Sentenza n. 2115 del 15 aprile 2015 del Tar Campania i ricorrenti, nelle rispettive qualità di Sindaco e