Debiti P.A.: possibile comunicare gli importi da escludere dal Patto attraverso la “Pcc”  

Debiti P.A.: possibile comunicare gli importi da escludere dal Patto attraverso la “Pcc”   

Con una Nota pubblicata sul sito della “Piattaforma certificazione crediti” il 4 febbraio 2015, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha informato che è ora disponibile, attraverso la stessa Piattaforma, una nuova funzionalità che consente agli Enti Locali di trasmettere la propria richiesta di spazi finanziari per il 2015.

I Comuni possono dunque comunicare, attraverso la “Pcc”, gli importi relativi ai debiti da escludere dal Patto di stabilità interno ai sensi dell’art. 4, comma 5, del Dl. n. 133/14 (c.d. Decreto Sblocca Italia), così come modificato dall’art. 1, comma 497, della Legge n. 190 del 24 dicembre 2014 (Legge di stabilità 2015), nonché ai sensi dell’art. 1, comma 466, della medesima Legge n. 190/14.

La funzione è accessibile attraverso il menu “Ricognizione debiti” >> “Richiesta Spazi Finanziari 2015”.


Related Articles

Debiti P.A.: riattivata sulla “Pcc” la funzione per perfezionare le richieste delle anticipazioni di liquidità entro il 9 ottobre 2020

Con un Avviso pubblicato il 16 settembre 2020 sul sito “Piattaforma dei crediti commerciali” (“Pcc”), il Ministero dell’Economia e delle

Ici: area destinata a servizi pubblici non necessariamente è inedificabile

Nella Sentenza n. 14765 del 15 luglio 2015 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità osservano che in tema

Imu: ripartiti i contributi compensativi del minor gettito legato agli immobili resi inagibili dal sisma del 2012

Con Decreto 3 maggio 2017, pubblicato sulla G.U. n. 106 del 9 maggio 2017, il Ministero dell’Interno ha stabilito il